Maria De Filippi vuole mollare la TV. L'appello: "Devi continuare"

Ezio Greggio scrive una lettera emozionante alla conduttrice dopo la scomparsa di Maurizio Costanzo: "È un momento di scoramento. Ma bisogna andare avanti"

Pietro Guerrini

Pietro Guerrini

Content editor

Laurea in Lettere, smania di viaggi e passione per i cartoni (della pizza e della Pixar).

A poco più di un mese dalla morte di Maurizio Costanzo – scomparso lo scorso 24 febbraio a 84 anni – il mondo dello spettacolo continua a stringersi attorno a Maria De Filippi e al suo dolore per la perdita del marito. Tra i più preoccupati per la situazione c’è Ezio Greggio, che – dopo aver letto sulle pagine di alcuni giornali della volontà della conduttrice e collega di "mollare tutto" e lasciare il mondo della tv – ha voluto dire la sua, rivolgendosi direttamente a Maria con una lettera.

Maria lascia la televisione?

Una lettera commovente, carica di parole di sostegno e affetto – ma anche di stima per la collega – quella scritta da Ezio Greggio a Maria De Filippi. Il comico e storico conduttore di Striscia la notizia ha scritto sulle pagine di Novella 2000 (invitato direttamente dal direttore della rivista Roberto Alessi) indirizzandosi alla conduttrice simbolo di Amici e Uomini e Donne: "Roberto Alessi e il suo giornale Novella 2000 mi hanno chiesto di scriverti una lettera che interpreti il sentimento di tutti noi, tuoi colleghi ed amici in questo momento così triste e difficile della tua vita. Ho detto sì perché in questi giorni, da quel giorno, mi sei venuta in mente tante volte". "Quel giorno" allude naturalmente all’addio a Maurizio Costanzo, una figura troppo importante per la vita di tutti i giorni di Maria: "Immagino il vuoto che di colpo si è creato nelle tue giornate. Perché ti lascia sgomento sapere che una persona fondamentale che hai nel cuore di colpo non c’è più. In un attimo il tuo mondo va sottosopra".

Lo shock di Greggio nel leggere su alcune riviste e giornali del possibile addio e ritiro di Maria De Filippi al mondo della televisione per il dolore troppo forte per la recente perdita ("Anche se non ci vediamo da tanto tempo, cara Maria, ho percepito da lontano questo tuo momento di scoramento. Ho letto qua e là della tua voglia di mollare tutto, di fermarti nel tuo lavoro"), però, lo ha portato a fare un appello direttamente alla collega, spronandola ad andare avanti: "Mi auguro sia stato solo un momento di smarrimento. Io, a nome di tanti tuoi amici, ti dico che si deve andare avanti, che devi continuare. Lo devi a una platea sterminata che ti segue, lo devi alle centinaia di talenti che aspettano l’occasione che gli darai sul tuo palcoscenico per emergere e coronare i loro sogni."


Potrebbe interessarti anche