Mara Venier nella bufera dopo il comunicato Rai pro-Israele: le parole di Selvaggia Lucarelli

La conduttrice di Domenica In è al centro della polemica per aver letto le parole dell’ad Roberto Sergio che non hanno neanche menzionato le vittime palestinesi


Pietro Guerrini

Pietro Guerrini

Content editor

Laurea in Lettere, smania di viaggi e passione per i cartoni (della pizza e della Pixar).

Mara Venier è nella bufera. Nella puntata di ieri domenica 11 febbraio 2024 la conduttrice di Domenica In ha letto un comunicato Rai per volere dell’amministratore delegato Roberto Sergio, lasciando di stucco il pubblico dell’Ariston, il mondo della tv e soprattutto dei social. Le parole di Sergio, che si è schierato apertamente dalla parte di Israele riguardo al conflitto in Medio Oriente, senza nemmeno menzionare le migliaia di vittime palestinesi, sono destinate a fare discutere e "zia Mara" si ritrova al centro della polemica. Anche Selvaggia Lucarelli, sui social, ha parlato di quanto accaduto. Scopiamo cos’è successo e cosa ha detto.

Mara Venier: la polemica pro-Israele a Domenica In

Ieri domenica 11 febbraio 2024, come di consueto, la puntata di Domenica In post-Sanremo è andata in onda dal Teatro Ariston insieme a tutti i protagonisti dell’ultima edizione del Festival. Mara Venier ne ha approfittato per festeggiare la vittoria di Angelina Mango e per celebrare i migliori artisti della kermesse, ma anche per affrontare alcune questioni spinose della settimana sanremese. Dopo aver parlato dei fischi dell’Ariston a Geolier, infatti, "zia Mara" ha ospitato anche Ghali il quale, nel corso dell’ultima serata di Festival, ha urlato sul palco "stop al genocidio", riferendosi alle vittime palestinesi del conflitto in Medio Oriente. L’episodio è stato criticato fortemente dall’ambasciata israeliana in Italia, ma Ghali non ha fatto alcun passo indietro riguardo il suo messaggio di pace, ribadendo la sua posizione a Domenica In.

Roberto Sergio ha deciso così di intervenire, facendo leggere a Mara Venier in diretta un comunicato ufficiale dell’ad Rai: "Ogni giorno i nostri telegiornali e i nostri programmi raccontano, e continueranno a farlo, la tragedia degli ostaggi nelle mani di Hamas, oltre a ricrodare la strage dei bambini, donne e uomini del 7 ottobre. La mia solidarietà al popolo di Israele e alla comunità ebraica è sentita e convinta". Queste parole hanno ovviamente scatenato il putiferio, sia in studio (dove si sono udite le proteste "cita Gaza!") che sui social, dove migliaia di italiani sono rimasti indignati dalla nota, che ha vergognosamente omesso tutte le vittime palestinesi. Mara Venier (che ha poi aggiunto "sono parole che condividiamo tutti") si trovata così travolta di proteste e insulti diretti al programma e alla Rai.

Il commento di Selvaggia Lucarelli

Il comunicato è naturalmente costato a "zia Mara" migliaia di proteste. Anche Selvaggia Lucarelli ha voluto analizzare la situazione, spiegando la dinamica di quanto successo. "Mara Venier ha letto un comunicato obbedendo a un ordine dall’alto" ha spiegato in un lungo post la giornalista, aggiungendo poi nelle storie Instagram il motivo per cui Mara Venier non avrebbe battuto ciglio nonostante il contenuto del comunicato: "Il contraccolpo potrebbe essere che venga fatta fuori dalla Rai. Può permetterselo? Sì. Sarebbe giusto? Ovviamente no. Il punto è che dobbiamo batterci perché la tv smetta di essere politicizzata" ha raccontato Selvaggia, aggiungendo: "Poteva farlo (sempre che poi lo pensasse). Ma intanto sarebbe dovuto entrare in conflitto con un amministratore delegato in diretta tv".


Guida TV

Potrebbe interessarti anche