25 aprile: i migliori film sulla Resistenza da vedere in tv

Da Roma città aperta a il partigiano Johnny, passando per Una questione privata: tutte le pellicole da vedere in occasione della Festa della Liberazione.

Letizia Bonardi

Letizia Bonardi

Web Content Editor

Content Editor e aspirante giornalista, appassionata di arte e libri con un amore per la scrittura scoperto quasi per caso.

Il partigiano Johnny
Fonte: Screenshot

Il 25 aprile è una data molto significativa per il nostro Paese: 78 anni fa, l’Italia era finalmente libera dal nazifascismo. Come ogni anno, sono numerosi gli eventi in programma in tutto il territorio italiano per celebrare un anniversario così importante. E, per ricordare tutte le persone che hanno preso parte alla Resistenza per proteggere il Paese e assicurargli un futuro migliore, non c’è niente di meglio di un bel film storico. Sono innumerevoli le pellicole che, negli anni, sono state prodotte sul tema. Di seguito ricordiamo alcuni tra i più importanti, visibili sui canali tv o sulle piattaforme streaming.

Il partigiano Johnny (2000)

Tratto dall’omonimo romanzo di Beppe Fenoglio, Il partigiano Johnny è stato diretto da Guido Chiesa e vede protagonista Stefano Dionisi nei panni di Johnny. Quest’ultimo è un giovane ragazzo che, nel 1943, si rifugia sulle colline di Alba per non dover prestare il servizio militare. Ma, quando scopre che uno dei suoi più cari amici è stato ucciso durante la guerra, decide di arruolarsi e combattere contro il nazifascismo, diventando un partigiano. Il film va in onda il 25 aprile su Tv2000, a partire dalle 20.55.

Una questione privata (2017)

I fratelli Taviani dirigono Luca Marinelli in un altro film tratto da un romanzo di Beppe Fenoglio. Si tratta della storia del giovane partigiano Milton, impegnato nella Resistenza e follemente innamorato di Fulvia, di cui però perde le tracce. Il ragazzo scopre che la donna che ama potrebbe essere a sua volta innamorata di Giorgio, suo migliore amico nonché commilitone: per scoprire la verità, Milton intraprende un pericoloso viaggio nelle Langhe, che si trasforma ben presto in un percorso alla scoperta di sé stesso. Il film è disponibile gratuitamente su RaiPlay.

La notte di San Lorenzo (1982)

Altra pellicola dei fratelli Taviani, la cui protagonista è una donna. La sua voce fuori campo ripercorre i ricordi del 10 agosto 1944: a San Miniato, nella campagna toscana, i tedeschi convincono il vescovo a raccogliere la popolazione in chiesa, promettendo che nessuno verrà ucciso. Una parte degli abitanti del paese, però, decide di fuggire: guidati da Galvano, intraprendono un viaggio che li porta verso la libertà. La notte di San Lorenzo va in onda in occasione della Festa della Liberazione su Rai Movie, alle 14.10.

La ragazza di Bube (1963)

Diretto da Luigi Comencini, il film vede protagonisti Claudia Cardinale e George Chakiris, ed è tratto dall’omonimo romanzo di Carlo Cassola. La prima interpreta Mara, una ragazza di campagna che incontra Bube, un giovane partigiano. I due si innamorano, ma lui è costretto a fuggire perché è stato coinvolto in un omicidio politico. I due sono costretti a dividersi, e la ragazza aspetta invano il suo amato. Il tempo, però, passa, e lei decide di trovare lavoro in città: qui conosce Stefano, che si innamora di lei. Ma, quando sta per sposarlo, riceve notizie da Bube. Il film è disponibile on demand nel catalogo di RaiPlay.

Il Generale Della Rovere (1959)

Adattamento cinematografico del romanzo di Indro Montanelli, diretto da Roberto Rossellini, ha come protagonista Bertone, un truffatore che viene arrestato dalle SS per aver intascato del denaro proveniente da parenti deportati o uccisi dai tedeschi. Per salvarsi la vita, accetta di diventare una spia per conto della Germania nazista nel carcere di San Vittore fingendosi il Generale Della Rovere. La stessa storia è stata ripresa anche nel 2011, in una miniserie in due puntate realizzata dalla Rai, con protagonista Pierfrancesco Favino. Entrambe le produzioni sono visibili in streaming su RaiPlay.

Roma città aperta (1945)

Considerato uno dei più grandi capolavori del cinema italiano, diretto da Roberto Rossellini, racconta le vicende dell’occupazione tedesca e della Resistenza di Roma. Siamo nel 1944 quando il comunista militante Giorgio Manfredi chiede aiuto a Francesco e Pina, una coppia in procinto di sposarsi, per portare a termine una delle sue missioni. Ad aiutarlo arriva anche don Pietro, un sacerdote che fa di tutti per aiutare i partigiani. Manfredi, però, non sa di essere in pericolo: Marina, la sua amante, decide di denunciarlo ad una guardia della Gestapo. Una pellicola che è ormai diventata un classico del tema, disponibile per il noleggio sulla piattaforma Chili.


Guida TV

Potrebbe interessarti anche