Caterina Balivo: le stoccate ai colleghi Rai alla vigilia de La Volta Buona

La conduttrice è pronta per il suo grande ritorno alla tv di Stato, ma non ha risparmiato le critiche a Lorella Cuccarini, Serena Bortone e altri colleghi.

Letizia Bonardi

Letizia Bonardi

Web Content Editor

Content Editor e aspirante giornalista, appassionata di arte e libri con un amore per la scrittura scoperto quasi per caso.

Dopo tre lunghi anni lontani dalla Rai, per Caterina Balivo è arrivato il momento del grande ritorno: oggi, 11 settembre, debutta con La Volta Buona, il nuovo talk show pomeridiano di Rai 1 che sostituisce Oggi è un altro giorno di Serena Bortone. Per la conduttrice si tratta di un ritorno a casa, dopo tanti anni al timone di trasmissioni quali Vieni da me o Detto Fatto, che per lungo tempo hanno dominato il pomeriggio delle reti della tv pubblica. Alla vigilia del suo ritorno, Balivo si è raccontata in un’intervista rilasciata a Il Messaggero, nella quale non ha risparmiato le critiche ad alcuni colleghi.

Caterina Balivo, le critiche ai colleghi

Innanzitutto, Caterina Balivo ha parlato di Serena Bortone. Quest’ultima è stata infatti allontanata dalla Rai, come è accaduto a molti altri volti noti, probabilmente perché considerata non adatta alla nuova linea editoriale della tv di Stato; interrogata sulla questione, e sulla possibilità che la politica possa intervenire anche sul suo nuovo programma, Balivo si è detta sicura: "No. Perché c’è una bella differenza fra una giornalista in qualche modo legata politicamente a questa o quell’area e una conduttrice come me. Io non sono frutto di una scelta politica, io vengo da quasi vent’anni di tv del pomeriggio e non sto per condurre Ballando con le stelle, che non è il mio mondo. Diciamo che io sono in quota Caterina". La conduttrice de La Volta Buona non ha risparmiato una frecciatina anche a Lorella Cuccarini. Quest’ultima ha rivelato che sarebbe stata lei la prima scelta della Rai per condurre il nuovo programma pomeridiano e che, dopo il suo rifiuto, sarebbe emerso il nome di Caterina Balivo. Il Messaggero ha chiesto a quest’ultima se tali dichiarazioni le avessero dato fastidio: "Una come lei può fare quello che vuole: è bravissima. Certo, Romina Power, alla quale nel 2005 chiesero prima di me di fare Festa italiana, non l’ha mai detto. È una questione di stile".

Caterina Balivo ha rivelato nella sua intervista qualche dettaglio su come sarà il suo nuovo programma, spiegando che i suoi ospiti racconteranno quale è stata "la volta buona" della loro vita o della loro carriera. Parlando, invece, della "volta non buona" della sua stessa carriera televisiva, la conduttrice ha lanciato un’altra stoccata, questa volta a Milo Infante e Lorena Bianchetti: "Nel 2010. Da conduttrice su Rai 1 di Festa italiana, a Roma, mi ritrovai a Milano a fare Pomeriggio sul 2 con altre due persone molto diverse da me come Milo Infante e Lorena Bianchetti. Fu un’esperienza traumatica, il mio inferno. Un anno terribile".


Potrebbe interessarti anche