PiazzaPulita

Il mondo della politica e dell'attualità a trecentosessanta gradi

piazzapulita
Fonte: archivio
  • Titolo originale: Piazzapulita
  • Regia: -
  • Cast: -
  • Nazione: Italia
  • Durata: -

Storia del programma

Piazzapulita è un programma di approfondimento di attualità e politica prodotto da Banijay Group, in onda in prima serata su La7 a partire dal 15 settembre 2011 con la regia di Fabio Calvi.

La trasmissione prende il nome da una rubrica della prima edizione: alla fine di ogni puntata un telespettatore veniva invitato in studio, per raccontare ciò di cui avrebbe voluto "fare piazza pulita". Nonostante, a partire dalla seconda stagione, sia stato eliminato questo momento conclusivo, il programma non ha mai cambiato titolo.

Fin dalla prima stagione al timone di Piazzapulita c’è Corrado Formigli, giornalista esperto di politica che, insieme a Mariano Cirino e Vittorio Zincone è anche ideatore programma. Formigli compare anche tra gli autori, al fianco di Alessandra Frigo, Gemma Montinaro e ai già nominati Cirino e Zincone.

Al suo esordio in tv, la trasmissione va in onda ogni giovedì in prima serata, senza alcuna pausa fino al giugno 2012, in modo da fidelizzare il pubblico. Dopo tre stagioni (dalla seconda alla quarta) in cui viene trasmessa il lunedì, al posto de L’infedele di Gad Lerner, a partire dalla quinta edizione Piazzapulita torna con l’appuntamento originale del giovedì, sostituendo Servizio pubblico di Michele Santoro e scontrandosi con Quinta Colonna, competitor di Rete 4 condotto da Paolo Del Debbio.

La trasmissione è costruita come un talk show dedicato per lo più al mondo della politica e dell’attualità. Corrado Formigli accoglie gli ospiti, che sono solitamente protagonisti di interviste one-to-one o di confronti diretti. In studio si avvicendano leader politici, esponenti dei partiti, giornalisti, esperti, personalità importanti in diversi campi. Inoltre, Piazzapulita propone reportage e inchieste sui principali fatti di cronaca e attualità sia a livello nazionale che internazionale.

Nel corso degli anni, la trasmissione di La7 ha avuto anche diverse edizioni speciali. Nel 2012 e, successivamente dal 2015 al 2017 sono andate in onda otto puntate di Crack, documentari che raccontano quella che è considerata la parte peggiore dell’Italia (e non solo): la corruzione, la crisi economica, l’immigrazione e l’odio razziale, il terrorismo, le fake news e molto altro. Nel 2019 è andato in onda Prima io!, uno speciale dedicato all’Italia sempre più divisa dopo l’insediamento del cosiddetto Governo giallo-verde al grido di "Prima gli italiani". Nel 2020 Corpo a corpo si è occupato di un approfondimento sulla pandemia di Covid-19, analizzata nuovamente nel 2021 con La ricaduta e con L’inganno, inchiesta sui no-vax che si oppongono al vaccino contro il Coronavirus.

All’interno di Piazzapulita, sono presenti anche alcune rubriche fisse. Tra queste Piazzaselvaggia, in cui la giornalista Selvaggia Lucarelli prende in analisi i principali fatti di cronaca e di attualità della settimana, o i racconti del drammaturgo e scrittore Stefano Massini.

Quali sono le percentuali di ascolti di Piazzapulita?

Durante le sue 11 stagioni, Piazzapulita ha totalizzato una media del 5.14% di share, con picchi del 6,44% durante la seconda edizione. La meno vista, invece, è stata la quinta, con il 4,01% di ascolti.

Cosa è successo durante la puntata di Piazzapulita in cui Guido Crosetto è stato ospite?

A ottobre 2021 il fondatore di Fratelli d’Italia Guido Crosetto ha abbandonato la trasmissione durante la diretta, dopo essere stato invitato da Formigli a commentare una nota inchiesta di Fanpage riguardante la lobby nera e Giorgia Meloni. L’episodio ha avuto una notevole risonanza mediatica, soprattutto perché il politico ha definito il programma come “un plotone d’esecuzione”.


Potrebbe interessarti anche