Verissimo, Ermal Meta: “Sto per diventare papà, sogno mia figlia tutte le notti"”

Il cantante racconta a Silvia Toffanin le emozioni di un momento particolare della mia vita

Valentina Di Nino

Valentina Di Nino

Giornalista

Romana, laurea in Scienze Politiche, giornalista per caso. Ho scritto per quotidiani, settimanali, siti e agenzie, prevalentemente di cronaca e spettacoli.

"Sto per diventare papà. Si chiamerà Fortuna Marie, perché è quello che rappresenta per me e per la sua mamma". Così Ermal Meta racconta a Silvia Toffanin nella puntata di Verissimo di domenica 12 maggio, le sue emozioni nell’attesa che nasca la sua prima figlia, a cui ha anche dedicato il nuovo album Buona Fortuna. Il musicista svela, entusiasta, alla conduttrice il momento particolare che sta vivendo.

"Mi hanno detto che è normale, mi sembra che mi sia caduta una bellissima tegola in testa. Vivo in uno stato di congelamento, sono congelato e felice, perché aspetto soltanto il momento di vedere il suo volto".

Ermal Meta ricorda ogni dettaglio del momento in cui, con la sua compagna Chiara, ha scoperto che sarebbero diventati genitori e racconta:

"Eravamo insieme, era il 31 ottobre, c’era il classico ritardo e abbiamo deciso di fare il test. Lei era quasi spaventata, quasi non voleva farlo, poi nel primo pomeriggio l’abbiamo fatto ed è uscita quella scritta: ‘sei incinta’. Lo conservo ancora quel test. I primi cinque minuti sono stati di sbigottimento positivo, ma nessuno dei due sapeva cosa pensare. Ci siamo seduti sul pavimento, ci guardavamo e non dicevamo niente, e poi abbiamo realizzato che eravamo stati scelti."

E ora entrambi aspettano Fortuna, il cui arrivo in famiglia è previsto per giugno:"E’ un momento bellissimo, non facile, perché hai paura di tutto, ma tutto si può definire bellezza. E’ un momento magico, davvero magico".

Con la compagna Chiara, vivono un rapporto al riparo dai gossip e dai riflettori, come spiega lo stesso cantante: "L’amore non è guardarsi negli occhi, è guardare lo stesso orizzonte. Noi abbiamo guardato un orizzonte comune, siamo molto riservati, lei è timidissima, siamo cambiati insieme, siamo cresciuti insieme".

Silvia Toffanin ricorda che in una precedente intervista Ermal Meta aveva dichiarato di non sentirsi pronto a diventare padre. E lui racconta qual è stato l’evento che ha cambiato le sue prospettive.

"Avevo paura del mondo, non ero pronto a diventare padre. L’anno scorso io e Chiara abbiamo accolto in casa tre ragazze di una casa famiglia, per le vacanze, e quando sono andate via io ho pianto, siamo stati molto male, la casa sembrava vuota. Non l’ho capito cosa è successo e forse sono state loro a portarci Fortuna, perché entrambi abbiamo avuto meno paura ed è successo. Sono nato di nuovo".

E conclude, da papà già innamorato della sua piccola non ancora nata: "Io sono già impazzito per questa bambina che arriverà a giugno. La sogno tutte le notti, solo che non riesco ancora a vederne il volto. E’ già la canzone più bella che abbia mai scritto".


Guida TV

Potrebbe interessarti anche