Acquisto Mediaset, Urbano Cairo nega ufficialmente ma "mi piacerebbe molto"

Bloccato da Valerio Staffelli di Striscia per la pubblicità di gioielli dalla Gruber, il patron della 7 fa un'ammissione sull'acquisto delle TV di Berlusconi

Pietro Guerrini

Pietro Guerrini

Content editor

Laurea in Lettere, smania di viaggi e passione per i cartoni (della pizza e della Pixar).

"È un’invenzione pura. Io sono nato a Mediaset, mi piacerebbe molto, ma è difficile". Urbano Cairo parla per la prima volta dell’indiscrezione che lo vedrebbe a capo di una cordata italiana per rilevare Mediaset e l’impero tv dei Berlusconi. Intervistato da Valerio Staffelli a Striscia la Notizia, il patron di La7 ha detto la sua sulla notizia, uscita nel corso della scorsa settimana da uno scoop del sito Dagospia. Staffelli ha infatti raggiunto Cairo per la consegna dell’iconico tapiro d’oro (in versione speciale), "guadagnato" in seguito alla polemica sul product placement di Lilli Gruber, rea di aver sfoggiato orecchini di una nota marca di lusso durante il programma Otto e e mezzo su La7.

Striscia la Notizia: Urbano Cairo sull’acquisto di Mediaset

Lo scoop di Dagospia è nato lo scorso 10 maggio, quando il sito parlò di una cordata italiana con a capo Urbano Cairo (insieme a una grande banca e altri investitori) per rilevare Mediaset. Ispirato nientemeno che da Walter Veltroni, l’imprenditore piemontese avrebbe infatti in mente un piano d’azione per assicurarsi l’impero televisivo di Silvio Berlusconi e i suoi canali di punta Canale 5 e Italia 1, da affiancare a La7, con successiva vendita di Rete 4 (non si possono possedere più di tre canali). Dopo le smentite di Fininvest e dello stesso Veltroni, questa volta a parlare è stato Urbano Cairo che, incalzato da Valerio Staffelli a Striscia la Notizia, ha negato la notizia (definita "un’invenzione") senza tuttavia negare il fascino del possibile scenario: "È un’invenzione pura. Io sono nato a Mediaset, mi piacerebbe molto, ma è difficile".

Il Tapiro D’Oro

Nella puntata di Striscia la Notizia Valerio Staffelli ha consegnato un Tapiro d’Oro a Urbano Cairo per la polemica sugli orecchini di una nota marca di lusso sfoggiati da Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7. Negli ultimi giorni il tg satirico di Canale 5 si è infatti interrogato sulla legittimità di una sorta di product placement all’interno di un programma di informazione giornalistica e di servizio pubblico, e per Cairo è arrivato un Tapiro d’Oro speciale, con tanto di pendenti.


Guida TV

Potrebbe interessarti anche