L'ex letterina Ludmilla contro Selvaggia: "Squallida e inutile"

Dopo l'ennesimo tweet in cui la giornalista si schiera contro il programma di Italia 1, la moglie di Matteo Viviani scrive un post dai toni durissimi

Selvaggia Lucarelli e Ludmilla Radchenko
Fonte: Instagram @selvaggialucarelli @ludmillaradchenko

In questi giorni Le Iene sono al centro di una bufera mediatica senza precedenti: la morte di Roberto Zaccaria, il 64enne che aveva ingannato un ragazzo sul web portandolo al suicidio, ha sollevato enormi polemiche, accusando il programma di istigazione al suicidio. In un periodo così turbolento è arrivata un’altra brutta notizia per la trasmissione di Italia 1, di cui Selvaggia Lucarelli ha parlato sui social.

Selvaggia Lucarelli contro Le Iene

"Matteo Viviani, Rti e Le Iene hanno risarcito con 25 000 euro il Comune di Lissone per aver diffamato il comune e i servizi sociali. È mancata l’effettuazione dei più elementari accertamenti al fine di verificare l’attendibilità di quanto trasmesso", riporta la giornalista su Twitter. Il riferimento è ad un servizio realizzato nel 2014 da Matteo Viviani (la stessa "iena" che ha seguito Zaccaria sotto casa per chiedergli spiegazioni), in cui si parlava dell’inefficienza dei Servizi Sociali di Lissone, tacciati di aver sottratto la custodia di due minori alla giovane madre. Secondo quanto stabilito dal Tribunale di Roma, però, Le Iene sono colpevoli di aver riportato notizie non corrispondenti al vero. Non è la prima volta che Lucarelli si schiera apertamente contro il programma di Italia 1: secondo lei (e secondo moltissimi italiani) non si tratta di giornalismo, ma di stalking mediatico. "Anche in questo caso, nessuna scusa pubblica per aver umiliato con accuse false e telecamere puntate in faccia. Anche in questo caso, quando il giudice ha chiesto di visionare l’intero girato per vedere i tagli, hanno risposto che lo avevano cancellato per ragioni di spazio", ha scritto sui social.

La replica di Ludmilla Radchenko

Le sue parole, però, non sono state gradite da Ludmilla Radchenko, moglie dell’inviato Matteo Viviani. Sulle sue pagine social ha rivolto un messaggio a Selvaggia Lucarelli, non risparmiando i toni duri: "Cara Selvaggia, non vedevi l’ora di rovesciare una secchiata di M su mio marito vero? Ecco, è arrivata la tua occasione, il tuo momento, finalmente qualcuno parla di te! Tanto è questo il tuo pane, tu VIVI di questo, altrimenti il tuo "personaggio squallido" non avrebbe nessun senso. Ma veramente, chi sei, tu? Buah.
Matteo è uno che si batte per la giustizia, alza il c**o e VA a fare gli indagini, si impegna salvare le PERSONE, vite in difficoltà, fa beneficenza, spende il suo TEMPO personale per dargli il supporto. Lui è il uomo più corretto e affidabile di questa terra. Poi nessuno loda il "bene" e tanti tremano dalla voglia di puntare il dito quando qualcosa va storto. Blu whale? Ci sei andata in fondo oltre a stare a casa affondata nella tua cattiveria e veleno, digitando i tasti? Tu, che sei la "regina della Tv- spazzatura", cosa hai fatto veramente di buono per questo mondo oltre a sparare merda. Perché se non lo facessi saresti INUTILE oltre a DISOCCUPATA. Alla prossima puntata". Ben presto è arrivata la replica: "Ciao Ludmilla, ma se sono tutte queste cose brutte (magari lo deciderà un giudice eh), perché mi inviti alle tue mostre dicendomi che avresti piacere al di là degli scontri con tuo marito?".


Potrebbe interessarti anche