Il figlio di Lando Buzzanca: "Mio padre non c'è più con la testa"

Massimiliano Buzzanca ha parlato delle condizioni di salute del padre: "Sarà dimesso dal Policlinico, ma a livello cognitivo c'è poco da fare".

Lando Buzzanca
Fonte: Ufficio Stampa Rai

Nuovi aggiornamenti sullo stato di salute di Lando Buzzanca, il celebre attore oggi ricoverato al Policlinico Gemelli di Roma in seguito ad una caduta avvenuta nella rsa di cui è ospite da circa un anno. Dopo la denuncia da parte del suo medico, Fulvio Tomaselli, riguardo alle disastrose condizioni in cui vive nella residenza per anziani, nella giornata di oggi ha parlato il figlio Massimiliano Buzzanca.

Libero Magazine è anche su Twitter
Iscriviti gratis per tutte le ultime news su TV e spettacoli

Lando Buzzanca, parla il figlio

Intervistato da Adnkronos, il figlio dell’attore ha riferito le ultime notizie: "All’inizio della prossima settimana, papà lascerà il policlinico Gemelli di Roma, dove è attualmente ricoverato dopo la caduta e la rottura del femore, per essere trasferito in un centro specializzato di riabilitazione motoria". Non tornerà quindi almeno per il momento, nella rsa in cui si trova ricoverato dal 2021. A proposito della salute di Lando Buzzanca, il figlio ha dichiarato: "Le sue condizioni, ovviamente, non sono floride ma nessun allarme: resta stazionario, mangia, dorme, si sveglia, si lamenta. Purtroppo, a livello cognitivo, con la testa non ci sta più da un bel po’ di tempo, e lì c’è ben poco da fare. Ma speriamo di riuscire a far passare al suo fisico lo shock subìto per la caduta. Vedremo poi se ci saranno anche le condizioni per riportarlo a casa e coccolarcelo in famiglia".

Già diversi mesi fa, infatti, lo stesso Buzzanca aveva chiesto di poter tornare a casa e non dover più rimanere rinchiuso nella rsa in cui, citando il dottor Tomaselli, "È diventato scheletrico. Anche la sua compagna, Francesca Della Valle, aveva raccontato a Dagospia che l’attore è "Detenuto, segregato contro la sua volontà. Lando sta male. Non può restare lì. Deve tornare a casa, deve curarsi assistito dal suo medico e da chi gli vuole bene".


Potrebbe interessarti anche

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963