Francesco Facchinetti furioso per il trapianto di capelli: "10mila euro buttati"

Il conduttore e cantante ha svelato il segreto del suo nuovo look "alla Peaky Blinders" e come è riuscito a risolvere il problema dell'alopecia.

Letizia Bonardi

Letizia Bonardi

Web Content Editor

Content Editor e aspirante giornalista, appassionata di arte e libri con un amore per la scrittura scoperto quasi per caso.

Francesco Facchinetti
Fonte: Instagram @frafacchinetti

Francesco Facchinetti non ha mai nascosto di soffrire, fin dalla giovane età, di alopecia androgenetica, né di aver fatto più volte ricorso a diversi metodi per celare la calvizie. Purtroppo, però, non tutte le strade che ha tentato di percorrere si sono rivelate un successo: lo ha rivelato lui stesso in un video pubblicato su Instagram, nel quale ha rivelato il segreto della sua acconciatura, ma anche tutti i fallimenti a cui è andato incontro in passato.

Francesco Facchinetti, il segreto del suo look

Già diverse settimane fa, Francesco Facchinetti aveva rilasciato un’intervista al Corriere della Sera nella quale aveva rivelato: "Ho trovato la soluzione con una patch cutanea e l’ho ammesso, pazienza se mi dicono che ho in testa un gatto morto, mi sento meglio". E ora, a distanza di qualche mese, ha deciso di parlare sulle sue pagine social proprio di come sia riuscito a risolvere il suo problema, e di mostrare in un video il funzionamento del patch cutaneo che gli ha permesso di tornare a sentirsi bene con sé stesso. Facchinetti ha mostrato il suo nuovissimo taglio di capelli "alla Peaky Blinders", come lo definisce lui stesso facendo riferimento alla celeberrima serie tv. Si tratta del risultato dell’applicazione di questo patch – che molti in passato avrebbero chiamato parrucchino – che ha dato una svolta alla vita (e al look) di Francesco Facchinetti, risolvendo una volta per tutte i problemi che erano stati causati dai precedenti tentativi di trapianto di capelli.

Il fallimento del trapianto di capelli

Come ha mostrato lui stesso su Instagram insieme a Fabrizio Labanti – inventore del patch cutaneo – sono ancora evidenti i danni che il trapianto di capelli a cui si è sottoposto in passato ha lasciato sulla sua pelle. "Hanno trapiantato 6mila bulbi"; ha raccontato Facchinetti, che ha poi mostrato come l’intervento abbia lasciato sulla sua testa "una bella quadrettata di forellini" ancora visibili, ma che non hanno risolto il suo problema. Un vero e proprio fallimento, quindi, quello del trapianto, che oltre a non aver portato al risultato sperato è stato anche una notevole spesa: "Ho buttato via 10mila euro".


Guida TV

Potrebbe interessarti anche