Amici 23, le pagelle: Martina esce da gigante (9), Pettinelli asfalta Malgioglio (7), Holden si lagna (3)

I momenti migliori e quelli peggiori della puntata di sabato 4 maggio del talent show di Canale 5 guidato da Maria De Filippi, tra esibizioni, polemiche e una nuova eliminazione

Valentina Di Nino

Valentina Di Nino

Giornalista

Romana, laurea in Scienze Politiche, giornalista per caso. Ho scritto per quotidiani, settimanali, siti e agenzie, prevalentemente di cronaca e spettacoli.

Nuova puntata e nuova eliminazione per il serale di Amici 23. Anche sabato 4 maggio il pubblico di Canale 5 ha potuto godersi tante esibizioni dei giovani aspiranti artisti che partecipano al talent guidato da Maria De Filippi. A giudicare le esibizioni, come sempre sono stati chiamati Michele Bravi, Giuseppe Giofrè e Cristiano Malgioglio .

La puntata di Amici 23 di sabato 4 maggio 2024 parte con lo scontro tra la squadra di Anna Pettinelli e Raimondo Todaro, con la loro unica alunna rimasta, Martina, e la squadra di Lorella Cuccarini ed Emanuel Lo. Martina, ovviamente è protagonista di tutte le sfide, ma alla fine soccombe e la sua prof Anna Pettinelli arriva a piangere di rabbia perché dice che la ragazza non viene considerata per il grande talento che ha. In particolare la situazione si infuoca in seguito a un guanto sull’estensione vocale, lanciato dalla stessa Pettinelli che la vede protagonista di un accesissimo scontro con Lorella Cuccarini con cui si riapre l’infinito dibattito su Sarah che è stata a lungo bersaglio delle critiche della Pettinelli nei mesi passati. Fatto sta che, alla fine della manche, Martina finisce al ballottaggio.

Seconda manche e secondo scontro tra squadre vede fronteggiarsi gli Zerbi-Cele contro i Cucca-Lo. In questa manche un guanto viene assegnato a tavolino, un altro viene annullato. A soccombere è la squadra di Rudy Zerbi e Alessandra Celentano e a finire al ballottaggio finale è Dustin, per la prima volta.

Terza manche, di nuovo Cucca-Lo contro Zerbi-Celentano, a vincere la sfida sono questi ultimi. A sfidare Martina e Dustin al ballottaggio finale finisce Mida. Dopo il primo giro di esibizioni a salvarsi subito è Dustin. Martina e Mida si sfidano per l’ultima volta con i loro due inediti. A dover uscire è Martina. La squadra di Anna Pettinelli e Raimondo Todaro rimane quindi senza alunni.

In questa serata, tanti sono stati i momenti belli e coinvolgenti, ma anche quelli che hanno convinto meno. Ecco quali sono stati, secondo noi.

Amci 23, Top della puntata di sabato 4 maggio 2024

Martina, voto: 9 Amici o non Amici, come abbiamo già scritto, questa ragazza ha un talento e anche in questa puntata, finita con la sua eliminazione, lo ha dimostrato. Citiamo almeno due performance: la sua interpretazione di Dog days are over dei Florence and the machine e la sua Back to black. Entrambe le interpretazioni la vedono uscire perdente dallo scontro, prima contro Mida e poi contro Sarah, e sinceramente si rimane un po’ basiti davanti a tali verdetti della giuria, anche se è vero che la finale si avvicina ed è sempre più difficile assegnare un punto. Bellissimo anche l’inedito, l’ultima canzone portata al ballottaggio, prima di uscire dal talent. Nonostante la ragazza sia andata in crisi per il timore di essere considerata solo una bella voce ma non riuscire ad emozionare, non è assolutamente così e anche stasera lo ha dimostrato.

Anna Pettinelli, voto: 7 Diamo questo voto alla sua prof. per il fatto di aver difeso come una tigre Martina, arrivando fino alle lacrime di rabbia e a scagliarsi contro Malgioglio e gli altri giudici, sempre pieni di complimenti per la sua cantante ma che, alla fine, difficilmente le riconoscono il punto, parlando sempre e solo della bella voce. Una cosa che ha mandato in crisi la ragazza, dispiaciuta di non riuscire ad arrivare a toccare emotivamente la giuria. "Mi emoziono perché non le è stato riconosciuto quello che lei vale!" dice la Pettinelli, spiegando le sue lacrime. E non ha tutti i torti.

Sarah, voto: 8 Anche su Sarah è giusto ribadire il grande percorso, perché anche stasera non ne sbaglia una e anche la persona che più l’ha tormentata in questi mesi nella scuola, Anna Pettinelli, deve riconoscere quanto è cresciuta. Stasera prova a metterla in seria difficolta con un guanto sull’estensione vocale contro Martina, ma lei se la cava egregiamente anche in una prova che, secondo la Pettinelli, avrebbe dovuto vederla soccombere. Tanto che la stessa prof dice, applaudendola: "No sei stata brava Sarah, superiore alle aspettative", senza rinunciare ad aggiungere un velenoso: "Ha fatto quel che ha potuto", riaccendendo lo scontro polemico con Lorella Cuccarini che difende a spada tratta, giustamente, la sua cantante, che se lo merita.

Mida, voto:7,5 Cinque Giorni, La leva calcistica della classe ’68, Portami a ballare. Tre brani lontani anni luce dal repertorio che Mida ci ha propinato in nove mesi, alzando le barricate ogni volta che qualcuno provava a sfidarlo su terreni meno confortevoli per lui. Questa sera, finalmente, si mette alla prova su brani molto lontani, almeno apparentemente, dal suo mondo e lo fa bene, restituendone versioni originali. Meglio tardi che mai.

Maria de Filippi, voto: 8 "Anche Angelina Mango l’anno scorso aveva una grande voce e a un certo punto ha dovuto fare i conti con questa voce, ma come per te, la voce è la prima cosa che si nota, ma non sei solo questo. Hai la voce importante, ma sei importante" così Maria De Filippi cerca di tranquillizzare Martina prima dell’ultima esibizione del ballottaggio, perché la ragazza è provata non solo da questa ultima serata, ma da un periodo in cui riflette su questo fatto che le dispiace essere considerata una bella voce, ma non capace di interpretare o di trasmettere emozioni. Stesso voto la conduttrice se lo merita anche quando, a un certo punto, alla fine di una delle esibizioni di Mida dice al cantante, senza peli sulla lingua: "Vorrei sentire che sei felice", per sottolineare che spesso il cantante è teso, in ansia e anche impegnato a pensare a chissà quale strategia. E infatti la conduttrice aggiunge :"E’ machiavellico, pensa a queste str*nzate tutto il giorno". E poi gli dà un prezioso consiglio: "Devi cantare, non pensare a giocare a scacchi!" E speriamo che Mida accolga il suggerimento.

Flop

Holden, voto:3: "Sono tre settimane che faccio le 6 di mattina, era un guanto che potevo divertirmi a farlo, io ho consegnato un ep stanotte alle 6 di mattina, preparare l’ep e la puntata è abbastanza impegnativo, ho iniziato a lavorare sul guanto ma alle 7 di mattina ho capito che non c’era niente da fare. Nulla togliere agli altri ragazzi, ma io l’ep lo curo in ogni dettaglio, non è inviare la voce e basta". Anche in questa puntata di Amici 23 non manca una lunga lagna. Questa volta è Holden a giustificarsi struggendosi del super lavoro per cui non ha potuto preparare il guanto di sfida lanciato da Lorella Cuccarini in tema creatività contro Mida. Un punto perso di cui paga pegno, ovviamente, tutta la sua squadra. Quando è il momento della sfida Rudi Zerbi prende la parola per spiegare che il suo alunno non è riuscito a preparare la prova ( e non lo ha nemmeno avvisato). A questo punto parte la lunga giustificazione di Holden. Lorella Cuccarini gli fa presente che anche i suoi compagni lavorano quanto lui sugli inediti, lui ribadisce che, essendo produttore, deve pensare da solo a tutti i dettagli e dice millemila volte che ha fatto le sei di mattina per l’ep. Alla fine però le chiacchiere stanno a zero e l’impegnatissimo Holden che non ha preparato la sua sfida perde il punto a tavolino. Lo perde lui e, ovviamente, lo perde per tutta la sua squadra. A fine manche al ballottaggio finale va il suo compagno di team Dustin.

Guanto annullato, voto: s.v. Incomprensibile. Questa sera c’è un guanto di sfida, lanciato da Alessandra Celentano, in cui si chiede di giudicare "l’eccellenza", un guanto che ha dell’assurdo per come parte, come continua e come va a finire. La maestra Celentano infatti fa sfidare Dustin, un ballerino, contro Mida, un cantante. Non solo, a invocare il guanto di sfida non è colei che l’ha lanciato, ma la maestra rivale, Lorella Cuccarini, che non solo lo ha accettato, ma è entusiasta del numero preparato da Mida, Portami a ballare, e chiede lei di usarlo. Infine l’esito, inevitabile, con i tre giudici che non hanno capito bene: come dovrebbero fare a giudicare l’ "eccellenza" di due artisti che fanno due cose diverse come cantare e ballare? Guanto annullato.


Potrebbe interessarti anche