Tale e Quale Show, Carlo Conti: "Il segreto? Regalare leggerezza"

Il talent guidato da Carlo Conti torna per la sua dodicesima edizione dal prossimo 30 settembre ogni venerdì sera su Rai Uno: il cast e le anticipazioni

Tale e Quale Show
Fonte: Assunta Servello/Rai

Tutto pronto per la dodicesima edizione di Tale e Quale Show. Il programma macina ascolti condotto da Carlo Conti, appuntamento di punta tra i varietà di Rai Uno, torna da venerdì 30 settembre.

Libero Magazine è anche su Twitter
Iscriviti gratis per tutte le ultime news su TV e spettacoli

Poiché programma che vince non si cambia, il conduttore e anima dello show non promette rivoluzioni, ma punta a centrare il suo obiettivo principale che rivela a Libero Magazine: "L’obiettivo è riconfermare la leggerezza dello spettacolo, mi sta a cuore l’idea che grazie a Tale e Quale Show ci si possa mettere un paio di ore il venerdì sera davanti alla tv con tutta la famiglia e passare del tempo piacevole, senza pensare a niente, semplicemente svagandosi."

Quindi formula riconfermata: "Divertimento, leggerezza, allegria e buona musica, questi sono gli ingredienti che usiamo da dodici edizioni e continueremo a usare", spiega Conti, che alla domanda su quale sia il segreto per riuscire a farsi seguire per tutte queste stagioni con lo stesso affetto dal pubblico risponde: "Non esistono segreti, si deve lavorare bene e nel nostro caso avere una grande squadra, davanti ma anche dietro le telecamere: trucco, parrucco, autori, costumisti ecc. E bisogna saper coordinare e mantenere unita questa squadra, con leggerezza, ma anche con la voglia di fare sempre meglio". E leggerezza dev’essere anche la parola chiave di chi sceglie di partecipare al programma. Secondo Conti infatti, una delle cose più complicate ogni anno è scegliere il cast: "Il gruppo deve essere sempre accattivante e interessante, bisogna stupire sia coinvolgendo personaggi conosciuti ma anche volti quasi inediti. La cosa importante è che siano interessanti e che abbiano voglia di mettersi in luce". La maggior parte di loro "viene per divertirsi e mettersi in gioco, per molti diventa una sfida anche con sé stessi. Qui si entra in una sorta di accademia: i partecipanti si preparano, vengono seguiti dai coach, lavorano tanto e si impegnano".

Anche quest’anno quindi, vedremo undici concorrenti (più uno: Gabriele Cirilli nelle vesti del particolarissimo vocal coach di Francesco Paolantoni) sfidarsi a suon di imitazioni, anzi, di vere e proprie trasformazioni, in alcuni dei musicisti più amati e iconici del mondo.

A proporre al pubblico e alla giuria, capitanata ancora una volta da Loretta Goggi e composta da Giorgio Panariello e Cristiano Malgioglio, le loro performance, quest’anno vedremo: Valeria Marini, Alessandra Mussolini, Valentina Persia, Elena Ballerini, Rosalinda Cannavò, Samira Lui, Andrea Dianetti, Claudio Lauretta, Gilles Rocca, Antonino e Francesco Paolantoni. Tutti emozionati e impazienti di iniziare l’avventura.

Tra i concorrenti un’entusiasta Valentina Persia che ci racconta: "Sono carica, sto cercando di assaporare ogni momento di questa nuova esperienza già da ora: mi sto guardando intorno per assorbire il massimo, mi concentro su piccole cose, dettagli, forse perché vengo dal teatro, come che suono fa il pavimento, com’è la scalinata, l’ascensore, mi sento una ladra di emozioni". L’essere un animale da palcoscenico sicuramente la aiuterà in gara. "Beh sì, la mia gavetta trentennale sulle tavole del palcoscenico mi da forse un vantaggio. Sento persone che si domandano come sarà quest’avventura, magari si preoccupano o si aspettano qualcosa". Lei invece non vuole pensare a niente prima di affrontare realmente quest’esperienza: "Voglio assaporarne tutti gli aspetti, anche la parte del trucco". Qualcuno l’ha avvisata che è una parte lunga che può risultare un po’ pesante, eppure lei non vede l’ora: "Sarà qualcosa di fondamentale: la trasformazione è il momento più bello perché cambi, non sei più tu, ma diventi il personaggio. È lì che esce l’artista. Oltre che il canto, visto che io non sono una cantante, porterò del mio proprio nella trasformazione, in cui cercherò di sfruttare il mio bagaglio attoriale di trent’anni di mestiere", continua lei che vorrebbe omaggiare Gabriella Ferri come ha fatto nella cover, in uscita proprio il 30 settembre, di "Nina si voi dormite"; "Lei per me è un’artista che rappresenta la terra, la mediterraneità, caratteristiche in cui mi rispecchio totalmente".

Molto carica anche Valeria Marini: "Affronto questa nuova avventura con grande entusiasmo e tanta emozione, ho sempre seguito da casa Tale e Quale Show, e credo che il segreto del successo di questa trasmissione sia un mix: Carlo, gli autori, la giuria, l’energia, le varie professionalità", ha raccontato a Libero Magazine, a cui svela che il suo obiettivo è far conoscere al pubblico qualcosa di diverso di lei.

La nuova edizione di Tale e Quale Show partirà quindi venerdì 30 settembre in prima serata e terrà compagnia al pubblico di Rai 1 per otto settimane, ma avrà anche due spin-off: l’11 dicembre, NaTale e Quale, una serata speciale per contribuire alla raccolta fondi di Telethon e poi, a gennaio, Tali e Quali, il talent in cinque puntate dedicato agli ‘sconosciuti’ che propongono le loro imitazioni sulla scia di quello che fanno i concorrenti celebri nel format principale.

di Valentina Di Nino


Potrebbe interessarti anche

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963