Qui rido io: arriva il biopic su Eduardo Scarpetta con Toni Servillo

Domenica in prima tv su Rai 1, dopo il successo ottenuto a Venezia78, sbarca in televisione il nuovo film di Mario Martone. Ecco tutte le curiosità

Riccardo Greco

Riccardo Greco

Web Editor

Si avvicina all'editoria studiando all'IED come Fashion Editor. Si specializza poi in Comunicazione digitale, Giornalismo e Nuovi media presso La Sapienza, collaborando con alcune testate ed uffici stampa.

Qui rido io
Fonte: RaiPlay

Qui rido io, profondo ed intimo racconto della vita dell’attore Eduardo Scarpetta, è una storia di vittorie e di sconfitte, di battaglie con l’ego e di passione, quella che ha portato all’innovazione della commedia popolare napoletana. Acclamato alla 78ª edizione della Mostra internazionale del cinema di Venezia, il film ha da subito riscosso tanti consensi, sbarcando finalmente anche su Rai 1, dove andrà in onda domenica 21 maggio.

Qui rido io, una storia vera

Il film narra gli ultimi anni di vita di Eduardo Scarpetta, un rinomato attore e innovatore della commedia popolare napoletana, pioniere del teatro dialettale moderno. In Qui rido io, il regista Martone decide di rappresentare la storia di Scarpetta dalla sua incredibile ascesa fino all’inevitabile declino. L’attore si ritrova infatti a fare i conti con il suo egocentrismo dominante, causa effetto della fama iniziale che insieme al suo talento gli aveva garantito un nome di successo e la ricchezza. Sarà una accusa di plagio, mossa da D’Annunzio, a dare una battuta di arresto alla sua scalata, con il contributo di una situazione familiare difficile e sull’orlo di una profonda separazione tra i numerosi membri che ne hanno sempre fatto parte.

Un film costruito su due ossature, tra presente e passato italiano della Napoli della Bella époque, che solo insieme consentono a Martone di restituirci una storia onesta e dall’alto livello emozionale, mescolata perfettamente tra la rappresentazione cinematografica e teatrale.

Un cast eccellente per un ibrido tra cinema e teatro

La riuscita di un film è data anche dal cast, e in Qui rido io ne troviamo uno di altissimo livello.

Il cast di attori che condivide lo schermo fa un ottimo lavoro, grazie a una selezione di interpreti di raro talento. Oltre al già citato Toni Servillo, che ha brillato a Venezia anche nei film È Stata la Mano di Dio e Ariaferma, troviamo Maria Nazionale nel ruolo di Rosa, moglie e collega di palcoscenico dell’attore. A interpretare Salvatore Di Giacomo, troviamo invece Roberto De Francesco, mentre Cristiana dell’Anna assume il ruolo dell’amante Luisa De Filippo e Alessandro Manna nel ruolo di Eduardo De Filippo. Vale la pena menzionare anche Paolo Pierobon (presente sempre a Venezia con I Nostri Fantasmi) e Lino Musella, rispettivamente nei ruoli di Gabriele d’Annunzio e Benedetto Croce.

Qui rido io: dove guardarlo

Dopo il cinema e la presentazione ufficiale a Venezia, il film andrà in onda in prima visione domenica 21 maggio su Rai 1 alle ore 21.25. In alternativa, è possibile visionarlo in qualsiasi momento, in abbonamento, sulle piattaforma di streaming Amazon Prime Video, YouTube, AppleTv+ e Google Play Film.


Guida TV

Potrebbe interessarti anche