Natalia Paragoni: prima notte a casa da mamma, la confessione ai fan

Una mano a coprirsi il volto provato dal sonno e il messaggio ai follower della ex corteggiatrice di Uomini e Donne

Valentina Di Nino

Valentina Di Nino

Giornalista

Romana, laurea in Scienze Politiche, giornalista per caso. Ho scritto per quotidiani, settimanali, siti e agenzie, prevalentemente di cronaca e spettacoli.

Natalia Paragoni: prima notte a casa da mamma, la confessione ai fan
Fonte: Instagram

Natalia Paragoni, neomamma della piccola Ginevra avuta dal compagno Andrea Zelletta, ritorna a casa con la sua bambina e scopre una delle gioie dell’essere madre: l’ansia!

A confessarlo è la stessa ex corteggiatrice di Uomini e Donne che ha voluto condividere nelle sue storie Instagram, con i suoi follower, le emozioni di un momento speciale, felice ma non per questo facile.

E così la ritroviamo in un selfie che la ritrae con una mano appoggiata al volto segnato dalla stanchezza, e poche parole che spiegano come è andata la prima notte a casa per mamma e figlia:"Buongiorno mondo. La prima notte a casa Ginevra è stata stupenda, io come immaginavo sono andata in ansia per qualsiasi cosa. Ma menomale che c’era nonna Michela".

Insomma, se la piccola Ginevra sembra essersela cavata alla grande, per mamma Natalia qualche difficoltà in più c’è stata. Una difficoltà perfettamente naturale e comprensibile, visto che l’arrivo di un neonato è un vero tsunami per tutta la famiglia.

Natalia Paragoni d’altronde, già prima della nascita della sua bambina aveva confessato qualche ansia normalissima di fronte a un momento e a un cambiamento così importante: "Me la sto facendo sotto di brutto, sono spaventata. Sogno che partorisco un sacco di volte, sono arrivata al limite e non vedo l’ora. Da un’altra parte non voglio che arrivi l’ora, ho paura di sentire troppo dolore o di non controllare le mie reazioni, dire cose brutte o cattive". Pensieri che la accomunano praticamente a tutte le donne che si trovano ad affrontare un parto.

La nascita di Ginevra era attesa per la prima settimana di agosto, ma la bambina ha deciso che era stufa di aspettare ed è venuta al mondo il 21 luglio. Fino a ieri quindi, mamma e figlia sono rimaste sotto controllo in clinica e solo poi hanno fatto ritorno a casa.

Nonostante il supporto del compagno Andrea Zelletta e della madre Michela, mamma Natalia ha confessato di aver passato un notte insonne, piena di ansie, ma c’era da aspettarselo. In questo momento sta iniziando una nuova vita per Natalia, Andrea e Ginevra, e ci vuole tempo per adattarsi e prendere le misure di quel grande tsunami pratico ed emotivo che è l’arrivo di un figlio.


Potrebbe interessarti anche