Esplode il caso Corona in Rai: cachet troppo alti, Cda in rivolta

I rumor parlano di una cifra tra gli 8 e i 10mila euro per un’ospitata da Nunzia De Girolamo (dopo quella a Belve) nella tv di Stato: le proteste

Pietro Guerrini

Pietro Guerrini

Content editor

Laurea in Lettere, smania di viaggi e passione per i cartoni (della pizza e della Pixar).

Fabrizio Corona fa sempre notizia, ma a caro prezzo. Dopo essere stato ospite di Francesca Fagnani a Belve e di Mara Venier a Domenica In, l’ex re dei paparazzi sarebbe stato contattato nuovamente dalla Rai per una nuova ospitata, questa volta da Nunzia De Girolamo nel suo nuovo programma Avanti popolo. Trattandosi di un personaggio quanto mai controverso (che negli ultimi giorni sta tenendo banco con il nuovo scandalo calcioscommesse, del quale sarebbe a conoscenza dei nomi coinvolti) nonché pregiudicato, tra i vertici di viale Mazzini c’è chi sta iniziando a storcere il naso di fronte a queste (costose) iniziative della tv pubblica. Per Corona si parla infatti di un cachet tra gli 8 e i 10mila euro, per un totale di 30/35mila euro, se non di più. I consiglieri del CdA Francesca Bria e Alessandro Di Majo hanno chiesto chiarimenti, mentre Angelo Bonelli (Verdi) ha presentato un’interrogazione in Vigilanza: in casa Rai è ufficialmente esploso il caso Corona. Scopriamo tutti i dettagli.

Rai: il caso Corona

Dopo il boom di ascolti della puntata d’esordio della nuova stagione di Belve di Francesca Fagnani, di cui Fabrizio Corona è stato assoluto protagonista, in casa Rai si starebbe pensando a una nuova ospitata dell’ex re dei paparazzi. Come riportato da Repubblica, l’imprenditore sarebbe diventato infatti "l’asso da calare per frenare il crollo degli ascolti" a cui la nuova Rai meloniana deve far fronte in questa nuova stagione televisiva. Ecco perché il nome di Corona sarebbe stato associato ad Avanti popolo, il nuovo programma di Nunzia De Girolamo su Rai 3 partito con un tiepido debutto al 3,6% di share martedì scorso.

Per Corona si tratterebbe della terza ospitata in Rai in poco tempo dopo essere stato anche da Mara Venier a Domenica In, e in viale Mazzini c’è chi starebbe storcendo il naso. Il motivo? Da un lato c’è l’aspetto etico e morale, trattandosi comunque di un pregiudicato uscito solo recentemente dal carcere nella tv di Stato e – al momento – al centro del nuovo scandalo calcioscommesse, dall’altro quello economico.

I rumor parlano infatti di una cifra tra gli 8 e i 10mila euro di cachet per la nuova ospitata di Corona ad Avanti popolo da Nunzia Girolamo su Rai 3, da aggiungere ai 24mila euro (secondo un’indagine del Fatto Quotidiano) incassati tra Belve e Domenica In, per un totale di oltre 30mila euro. Cifre importanti per la tv di Stato, che mira chiaramente a risollevare le sorti di Avanti popolo proprio con lo scandalo calcioscommesse ("Dirò tutto al programma di Nunzia De Girolamo. Lo farò arrivare al 15%. Ho fatto una grande inchiesta e lo vedrete, presenterò le prove dopo la partita dell’Italia" ha promesso l’ex re dei paparazzi).

La consigliera d’amministrazione in quota PD Francesca Bria è pronta a chiedere chiarimenti all’ad Roberto Sergio e al dg Giampaolo Rossi, così come il consigliere grillino Alessandro Di Majo. In settimana il deputato Angelo Bonelli dei Verdi depositerà anche un’interrogazione urgente in Vigilanza.


Guida TV

Potrebbe interessarti anche