Siani torna a Sanremo dopo la gaffe del body shaming all'Ariston

Era il 2015 e, calcando il palco della sala, il comico napoletano si scatenò con una serie di battute, giocando sull'età dei due fan anziani e sulla stazza di un bambino

Alessandro Siani
Fonte: Screenshot rai

Ci avviciniamo sempre di più al Festival di Sanremo 2023, e come sempre accade nelle ultime settimane prima dell’inaugurazione, Amadeus lascia trapelare informazioni sui volti più in vista che calcheranno il palco dell’Ariston. Notizia recente è la conferma di Alessandro Siani come nuove ospite dell’evento di Rai 1.

Siani nuovo ospite

L’attore e regista napoletano dovrebbe salire sul palco dell’Ariston soprattutto per raccontare del suo nuovo film, che lo vede nella doppia veste di regista e interprete, Tramite Amicizia, in uscita nelle sale subito dopo la competizione canora, il 14 febbraio. Quale pubblicità migliore se non quella data dalla monumentale risonanza mediatica del Festival? La serata in cui Siani sarà all’Ariston non sarebbe ancora stata definita, così come non è chiaro se con lui ci saranno gli altri protagonisti del film, che vanta nel cast Max Tortora, Matilde Gioli e Maria Di Biase. La pellicola racconta la storia di Lorenzo, proprietario di un’agenzia chiamata Tramite amicizia, che offre amici a noleggio. Non è però ancora chiaro se oltre ad un intervento in promozione del film Siani si metterà alla prova anche con un monologo, formula narrativa molto in voga tra i microfoni di Sanremo.

L’ultima tragica esperienza dell’attore all’Ariston

Era il 2015, e calcando il palco della sala, il comico napoletano si scatenò in un freestyle a ruota libera, giocando sull’età dei due fan anziani che gli andavano incontro, e poi ancor peggio sulla stazza di un bambino di 9 anni, che si trovava in prima fila: "Ci stai nella poltrona, bello a zio?". E ancora: "Pensavo fosse una comitiva e invece era da solo". Il popolo del web non amò la presa in giro ad opera di Siani, e accusò il comico di body shaming, dimostrando tutto il loro risentimento su Twitter. Come sempre accade con episodi come questo, sembra che il pubblico abbia dimenticato lo spiacevole evento, ma soprattutto che la Rai abbia perdonato il comico per la gaffe e la poca delicatezza verso il piccolo ospite presente in sala.


Potrebbe interessarti anche