Morta Andrea Evans, star di Beautiful e Una Vita da Vivere

L’attrice è venuta a mancare a soli 66 anni dopo una lunga lotta contro il cancro. Ecco chi era e i ruoli più amati che ha interpretato in soap di successo.

Debora Manzoli

Debora Manzoli

Scrittrice ed editor

Scrittrice, copywriter, editor e pubblicista mantovana, laureata in Lettere, Cinema e Tv. Ha due libri all’attivo e ama la scrittura alla follia.

L’attrice Andrea Evans, originaria dell’Illinois, Stati Uniti, era celebre per i suoi importanti ruoli in soap americane come Beautiful, Febbre d’Amore e Una Vita da Vivere. Il 9 luglio 2023, è venuta a mancare a causa di un cancro al seno contro il quale lottava ormai da tempo, lasciando il marito Stephen Rodriguez e la figlia Kylie adottata nel 2004. Vediamo qualcosa in più sull’attrice.

Andrea Evans: oltre trent’anni di carriera

Dopo la partecipazione a diversi concorsi di bellezza, la carriera della Evans nel mondo del cinema è iniziata ai tempi del College. Tra i diversi ruoli interpretati dall’attrice sul grande e sul piccolo schermo, Andrea Evans era conosciuta dalla maggior parte del pubblico per il ruolo di Tawny Moore, madre malvagia e manipolatrice, nella soap Beautiful tra il 1999 e il 2012. Prima ancora, però, la Evans aveva già interpretato l’importante ruolo di Tina Lord nella soap della ABC Una Vita da Vivere; ruolo che aveva poi dovuto abbandonare a causa di uno stalker.

L’attrice Andrea Evans perseguitata da uno stalker

Grazie alla soap Una Vita da Vivere, nel 1988 la Evans era stata candidata agli Emmy Awards come miglior giovane attrice in una serie drammatica e anche ai Soap Opera Digest Awards. Nonostante il grande successo datole proprio da questa serie tv, nel 1990 Andrea Evans dovette allontanarsi dal suo ruolo a causa di una spiacevole e pericolosa situazione.

L’attrice veniva infatti perseguitata da uno stalker, un uomo russo immigrato in America con problemi di schizofrenia. L’uomo, in passato stalker di Ronald Reagan, era riuscito ad avvicinare l’attrice proprio all’esterno degli studi di registrazione di questa stessa serie, iniziando poi a perseguitarla. Numerose le minacce di morte scritte addirittura con il sangue che costrinsero la Evans a ritirarsi dalle scene per un periodo di circa 4 anni. Un’esperienza da brividi che è finita nelle mani dell’FBI e che, a detta della stessa attrice, armata di guardie del corpo, l’ha cambiata per sempre.

La malattia e la morte di Andrea Evans

L’attrice era malata di cancro al seno ormai da diverso tempo e, nonostante la lunga lotta, alla fine la malattia è riuscita a prendere il sopravvento causandone la morte all’età di 66 anni, nella sua abitazione di Pasadena, California. Ad annunciarne il decesso è stata una persona vicina all’attrice, sua portavoce, dato che Andrea Evans era lontana dalle scene ormai da diverso tempo proprio per intraprendere le dovute cure e tentare i ntutti i modi dicombattere la malattia.


Potrebbe interessarti anche