Lino Banfi, il ricordo struggente della moglie Lucia

Serena Bortone a Oggi è un altro giorno manda in onda uno spezzone d'intervista con l'attore pugliese: un omaggio commovente alla compagna scomparsa

Lino Banfi, il ricordo struggente della moglie Lucia

"Ciao mami, ora sei di nuovo così. Buon viaggio": con queste parole Rosanna Banfi ha salutato su Instagram sua mamma Lucia Zagaria. Una donna preziosa, cruciale per la famiglia e la carriera di suo marito. Del quale, rivelava sempre la figlia in TV, lei aveva sempre più necessità: "Da un po’ di anni mamma non sta bene e sente sempre il bisogno di papà vicino. Lo cerca sempre".

C’è stato un tempo, però, in cui la signora Lucia non era così. Anzi, era lei a dare forza a Lino, a spingerlo a tentare con tutte le sue forze e senza ripensamenti la carriera che poi l’avrebbe reso un riferimento nel panorama cinematografico e televisivo italiano.

E questo tempo, insieme alla grandezza della donna, ha voluto ricordare oggi, nella sua trasmissione, Serena Bortone, che alla scomparsa della Zagaria ha dedicato buona parte della puntata odierna. Negli studi di Oggi è un altro giorno, la storica agente di Banfi, che ha rivelato la causa della scomparsa della signora Lucia: "Non è morta di Alzheimer – ha ammesso Paola Comin -, è morta per un tumore cerebrale che in un mese se l’è portata via. Lui non la lasciava mai, ha anche rifiutato film per starle a fianco".

Ma il momento più emozionante è stato la trasmissione di un frammento dell’intervista rilasciata proprio alla Bortone da Banfi nel 2021, quando l’attore rivelò un episodio chiave della sua vita. Sommerso dai debiti e incapace anche solo di nutrire adeguatamente la figlia, "nonno Libero" aveva deciso di abbandonare le velleità nel mondo dello spettacolo e accettare un posto fisso. La notte prima di cominciare il nuovo impiego, tuttavia, né lui né la signora Lucia riuscivano a dormire. Fu allora che lei convinse Lino a non abbandonare il suo sogno: "Continua a fare il tuo lavoro. Non mi va di avere accanto un marito triste, infelice della sua vita. I debiti, quando potremo, finiremo di pagarli". Parole preziose sia per la generosità sia per la lungimiranza da parte di una donna straordinaria.


Potrebbe interessarti anche