Fiorello avvisa Pino Insegno: "A Palazzo Chigi non ci andare. Sanremo non si tocca"

Il comico, all'ultima puntata di VivaRai2, commenta la visita dell'attore a Palazzo Chigi: "Ti parlano dietro, ecco cosa dicono". E sul Festival chiude la porta

La notizia è paradossalmente riuscita ad entrare nei programmi di cronaca politica. Ieri, mentre i giornalisti erano appostati fuori dai palazzi governativi, in attesa di notizie rilevanti sulle scelte del Governo in fatto di economia, migranti e PNRR, davanti a loro è sfilato Pino Insegno diretto proprio a Palazzo Chigi, sede della Presidenza del Consiglio dei ministri. La presenza dell’attore e doppiatore non è sfuggita ai cronisti, visto che da giorni si inseguono le indiscrezioni sul posto in Rai che si starebbe cercando per "l’amico" di Giorgia Meloni. E immediata è scattata la domanda su chi fosse venuto ad incontrare.

Insegno ha risposto con un secco "Fatti miei", che ha fatto il giro di siti e trasmissioni, accompagnato dall’altra rivelazione: "È già la quarta volta che vengo qui. Sono venuto a prendere il caffè, ché qua lo fanno bbono…". Frase che ha acceso ancora di più la curiosità dei commentatori e l’attesa per il futuro nella TV di Stato del protagonista.

Che è diventato inevitabilmente bersaglio dell’ironia di Fiorello a VivaRai2, che oggi ha chiuso i battenti per le vacanze pasquali. "Pinuccio – ha raccomandato il comico all’amico -, non c’andare a Palazzo Chigi! Vai piuttosto all’OVS, vai da Zara o da H&M. Non da Armani, sennò già la gente dice: ‘Che ci va a fare…?’. Ma a Palazzo Chigi non ci devi andare, sennò poi ti parlano dietro".

E infatti puntuali sono arrivate le presunte indiscrezioni: "C’è chi lo dà – ha enumerato Fiorello – a Sanremo al posto di Amadeus. C’è chi lo dà ai Soliti ignoti al posto di Amadeus. C’è chi lo dà ad Affari tuoi al posto di Amadeus. C’è pure chi lo dà a condurre il Capodanno di Rai 1 al posto di Amadeus. E c’è addirittura chi lo dà al fianco di Giovanna (Civitillo, la moglie del conduttore ravennate, ndr) al posto di Amadeus".

"Quando, nel Signore degli Anelli, vedremo – ha concluso "Fiore" – Aragorn (il personaggio doppiato da Insegno, ndr) dire: ‘Ciuri! Ciuri!’ (il nomignolo con il quale Amadeus chiama proprio Fiorello, ndr), allora la missione sarà compiuta!".

In fondo, però, l'"operazione Sanremo" è senza speranza per Insegno (e non solo per lui), come rivela il comico: "Dopo Amadeus il Festival non lo farà nessuno: si auto-condurrà come la metropolitana di Milano. Sarà il primo Sanremo con il pilota automatico!".

Qui il video della gag a VivaRai2.


Guida TV

Potrebbe interessarti anche