La stoccata di Bianca Berlinguer alla Rai: "Qui nessuno interviene sul mio programma"

La conduttrice di È sempre Cartabianca ha lanciato l'ennesima frecciatina alla Rai: "Un’azienda privata dà maggiore libertà, niente pressioni dai partiti".

Letizia Bonardi

Letizia Bonardi

Web Content Editor

Content Editor e aspirante giornalista, appassionata di arte e libri con un amore per la scrittura scoperto quasi per caso.

Fin da quando, durante l’estate, Bianca Berlinguer ha annunciato le sue dimissioni dalla Rai per passare a Mediaset, sono state innumerevoli le ipotesi riguardanti i motivi che hanno spinto la giornalista a lasciare il servizio pubblico per approdare in un’azienda che è sempre stata politicamente al suo opposto. Si è molto parlato dell’esodo dei conduttori dalla Rai dopo l’insediamento della nuova dirigenza fedele alla destra di Giorgia Meloni, e ora anche Berlinguer ha parlato apertamente di come la politica abbia avuto un ruolo fondamentale nella sua decisione di cambiare rete.

Bianca Berlinguer attacca la Rai

In un’intervista pubblicata oggi sul Corriere della Sera, Bianca Berlinguer ha parlato di come, nei suoi ultimi anni in Rai, si sia spesso sentita in difficoltà a causa della politica, che troppo spesso interveniva sugli argomenti che avrebbe voluto trattare durante le puntate di Cartabianca. Sentendo di aver perso la propria libertà di scelta, dunque, ha preferito spostarsi altrove. Ne ha parlato, in particolare, riguardo alla sua volontà di ospitare il professor Alessandro Orsini, una figura piuttosto controversa per le sue idee politiche (soprattutto quelle pro-Putin dopo lo scoppio della guerra in Ucraina): "Un’azienda privata può garantirmi maggiore libertà della Rai, perché si avvertono molto meno le pressioni dei partiti, quelle che un anno fa stavano portando alla sua esclusione da Cartabianca", ha raccontato Berlinguer al Corriere della Sera. Proprio per questo, la giornalista si è detta ampiamente soddisfatta del trattamento che sta invece ricevendo a Mediaset, dove ha fatto il suo debutto proprio questa settimana con il suo nuovo programma, È sempre Cartabianca: "Qui, almeno per ora, nessuno si è permesso di intervenire nemmeno per un attimo sui contenuti del mio programma".

Bianca Berlinguer ha rivelato di apprezzare molto anche la dirigenza della sua nuova azienda, e in particolare l’amministratore delegato Piersilvio Berlusconi, soprattutto per la sua visione del mondo della televisione: "Credo che Mediaset stia lavorando a un progetto per il futuro delle sue televisioni, e che da parte di Pier Silvio Berlusconi ci sia la volontà di dare un segnale di pluralismo, mentre mi sembra che la Rai non abbia ancora elaborato un piano adeguato alle grandi trasformazioni che attraversano la società italiana". Un duro attacco, dunque, della conduttrice alla tv di Stato, ancora una volta accusata di dare troppo peso alla politica senza invece concentrarsi su quello che sarà il futuro della televisione italiana.


Potrebbe interessarti anche