GialappaShow, le pagelle: Francesca Michielin mattatrice, Annalisa duetta con "Annalaisa" nel multiverso

Scopriamo i momenti migliori e quelli peggiori della puntata di mercoledì 24 aprile dello show di Tv8 e Sky: Jean Claude top, Gigi e Ross in versione Siani non funzionano.

Valentina Di Nino

Valentina Di Nino

Giornalista

Romana, laurea in Scienze Politiche, giornalista per caso. Ho scritto per quotidiani, settimanali, siti e agenzie, prevalentemente di cronaca e spettacoli.

Un’altra serata di comicità e intelligente intrattenimento, è quella che si è potuta godere il pubblico di Tv8 che ha seguito la puntata di GialappaShow, andata in onda mercoledì 24 aprile. A tenere le redini della scatenata banda di comici e ospiti che si sono alternati tra sketch, battute, parodie e satira, come sempre, sono state le voci fuori campo di Marco Santin e Giorgio Gherarducci, ovvero la Gialappa’s Band, mentre a condurre davanti alla telecamera, come sempre, c’è stato il Mago Forrest affiancato dalla co-conduttrice di turno: Francesca Michielin. Scopriamo come è andata la serata e quali sono stati, secondo noi, i momenti migliori e quelli più deboli di questa nuova puntata di GialappaShow.

GialappaShow, i momenti top di mercoledì 24 aprile

Francesca Michielin, voto: 8 Scintillante come il suo miniabito, la giovane cantante è grande protagonista della puntata di GialappaSow di mercoledì 24 aprile. Diverte e si diverte, mentre la vediamo passare dal ruolo di improbabile trap look maker, tra tatuaggi e piercing, a quello di spritzologa ed etilometra professionista, fino a ritrovarla cantante in duetto con il finto Tiziano Ferro e a dialogare con la versione "Padrino" di Ester Ascione. Più tardi si diletta anche in una lunga intervista "senza filtri" stile Fagnani al Mago Forest.

Annalisa duetta con Annalaisa, voto: 8,5 Tra le imitazioni più riuscite di Brenda Lodigiani c’è quella di Annalisa, o meglio Annalaisa , che questa sera vediamo duettare addirittura con la vera Annalisa, che, alla fine di una esibizione giudicata non del tutto soddisfacente dalla sua parodia, promette pure di impegnarsi ad assomigliare sempre più alla vera Annalaisa. Come scrive lanciando lo sketch la vera regina del pop italiano su twitter: "Il multiverso è un concetto di cui sappiamo ancora troppo poco", ma in questa versione è un luogo esilarante.

La Gialappa’s vecchia maniera, voto: 8. Non solo capi banda e maestri d’orchestra, Giorgio Gherarducci e Marco Santin sono le fondamenta di GialappaShow e quando scendono in campo alla "vecchia maniera", commentando come voci fuori campo i più improbabili pezzi di tv italiana, come quelli di questa sera tratti dagli show Undressed e Cucine da incubo, ci riportano con nostra grande gratitudine, ai loro irresistibili e indimenticabili Mai Dire.

I mental coach, guru, motivatori e demotivatori 4.0: voto 8 Vogliamo dare un voto collettivo a un gruppo di personaggi originali, creati da artisti diversi, ma che hanno in comune il riuscire a fotografare un tipo umano che nell’era dei social si sta espandendo e moltiplicando, occupando buona parte dei nostri feed. Parliamo dei "qualcosa" coach: mental coach, marketing coach, love coach, spiritual coach e via elencando. Dal Paolo Ruffini di Ubaldo Pantani, alle prese questa sera con un vigile urbano poco incline ai suoi stimoli motivazionali, al guru del marketing Maicol Pirozzi di Edoardo Ferrario, che questa sera fa una lezione su come vendere al telefono e declama:"il pensiero è nemico del fatturato", passando per il demotivatore di Tony Bonji fino ad arrivare al don Norton di Stefano Rapone, prete 4.0 che questa sera abbiamo visto litigare con l’assistente spirituale Alexia.Tutte parodie che centrano l’obiettivo di ridicolizzare la massa dilagante di formatori-divulgatori-fuffologi di cui il web ormai trabocca.

Neri per Caso con Naip, voto: 7,5 Ma che incontro musicale fantastico quello tra i Neri Per Caso e Naip,e che robe che tirano fuori. Citiamo una per tutte la loro versione de La Noia di Angelina Mango con Tutto il resto è noia di Califano che fa capolino qui e là. L’aver riportato già da tempo i Neri per Caso alla ribalta televisiva è uno dei meriti della Gialappa’s, e l’incontro con Naip è felicissimo.

La tragica storia della nascita di Jean Claude, voto: 7,5 Continuano le intricate vicende di Jean Claude e di Sensualità a Corte. Oggi troviamo il nostro messo davanti a una rivelazione sconvolgente, ovvero la verità sulla sua nascita svelata con tutto il tatto che si può immaginare dalla zia Genoveffa. Tra segreti indicibili venuti alla luce, e atroci retroscena, il rapporto di Jean Claude con Madre e con il mondo circostante diventa sempre più intricato per lui e veramente esilarante per noi, che siamo sempre qui, ad attendere con ansia la prossima puntata.

I Flop

In un programma che fila liscio come l’olio e regala due ore di divertimento intelligente e di qualità, passiamo ora alle note meno intonate.

Gigi nei panni di Tiziano Ferro, voto: 5 Tra le parodie più deboli viste nella puntata di mercoledì 24 aprile di GialappaShow, c’è quella di Gigi nei panni di Tiziano Ferro. Una parodia che fa ridere nel momento in cui cambia le parole alle canzoni, ma che non tiene assolutamente il personaggio nel momento in cui finisce questo gioco e, terminata la musica, si prova a portare avanti uno sketch.

Le due anime di Siani di Gigi e Ross, voto: 5,5 Un’altra parodia che ci convince poco, forse per la sua complessità, è quella che Gigi e Ross dedicano ad Alessandro Siani, rappresentato come una coppia di gemelli siamesi, uno che incarna l’anima comica dell’attore e l’altro che ne incarna quella poetica. A differenza della parodia di Tiziano Ferro, qui la parte dell’imitazione regge, ma è l’idea di base, pur originale, che non riesce ad avere l’impatto che ci si aspetterebbe.


Guida TV

Potrebbe interessarti anche