Laura Efrikian truffata: "Mi hanno rubato 5.000 euro simulando la voce di mio nipote". L'appello

L'ex moglie 83enne di Gianni Morandi caduta in una trappola troppo frequente: "I soldi erano per i poveri. Mi sento di colpo vecchia, inutile e rimbambita"

Laura Efrikian truffata: "Mi hanno rubato 5.000 euro simulando la voce di mio nipote". L'appello
Fonte: Ansa

"Mi hanno truffato e rubato cinquemila euro utilizzando la voce di mio nipote". Laura Efrikian, ex moglie di Gianni Morandi e madre di tre dei figli del cantante, è stata raggirata cadendo in una trappola nella quale incappano spesso le persone più anziane, cioè quella di un parente stretto che chiede soldi urgenti per rimediare a un guaio.

L’ex moglie di Gianni Morandi truffata: la trappola del nipote che chiede soldi

In un intervista rilasciata al corriere della sera, l’ex moglie di Gianni Morandi Laura Efrikian racconta di come sia caduta in trappola in una delle più utilizzate truffe di sempre. A nulla, quindi, sono valse denunce e annunci resi pubblici da importanti trasmissioni televisive per mettere in guardia le persone da questo pericolo: "Mi sono sentita vecchia, rimbambita" racconta la donna, ora ottantatreenne. Un familiare in difficoltà che chiede soldi: questa è una delle truffe più utilizzate per raggirare gli anziani. Una telefonata, con Laura Efrikian che credeva che dall’altro capo del telefono ci fosse Jacopo, figlio di Marco Morandi e, quindi, suo nipote. Invece a parlare era un truffatore che probabilmente ha camuffato la propria voce per far cadere in trappola l’ex moglie di Gianni Morandi.

Laura Efrikian, ex moglie di Gianni Morandi, racconta la truffa

"Mi hanno chiamato sul telefono fisso" spiega come è caduta in trappola Laura Efrikian, ex moglie di Gianni Morandi. "Quando ho risposto ho riconosciuto la voce agitata di mio nipote Jacopo", figlio di Marco Morandi. "Mi ha detto: ‘Papà è nei guai, devi aiutarci subito, ora ti spiego ma devi fare in fretta'" racconta la donna. Invece, però, dall’altro capo del telefono a parlare era un truffatore: "Non era lui, non era Jacopo, ma un attore con voce probabilmente contraffatta, sono abilissimi e me le forze dell’ordine me l’hanno spiegato" prosegue Laura Efrikian. "La scusa era che Marco Morandi avesse comprato un macchinario per concerti molto costoso, ma che il bonifico con cui l’aveva pagato non era andato a buon fine. Secondo la persona che si è finta Jacopo, i titolari erano furiosi e pretendevano i soldi trattenendo Marco nei loro uffici minacciandolo di denuncia ai carabinieri".

L’ex moglie di Gianni Morandi truffata: "Non devi dire niente a nessuno"

L’attore che ha recitato telefonicamente la parte di Jacopo, nipote di Gianni Morandi e Laura Efrikian, ha voluto anche tutelarsi: "Mi hanno chiamato sul cellulare dicendo di essere dei creditori di Marco Morandi e intimandomi di pagare subito". La nonna di Jacopo, quindi, ha deciso di aiutare subito il nipote pagando quasi cinquemila euro: "Li tenevo in camera, mi servivano per i poveri dato che faccio la volontaria in Africa da diversi anni". I truffatori avrebbero anche detto alla donna che i soldi erano pochi e di consegnare ori e gioielli. Il bottino è stato poi consegnato a un ragazzo che si è presentato alla sua porta. Poco dopo i truffatori si sono finti carabinieri, dicendo che avevano preso il ladro: solo per far perdere tempo a Laura Efrikian, che ha quindi dovuto attendere ulteriormente prima di sporgere denuncia. "Mi sono sentita di colpo vecchia, inutile e rimbambita. Succede a tanti, ma non mi consola".


Potrebbe interessarti anche