Io ci sono: un film contro la violenza sulle donne

In occasione della Giornata Internazionale contro la violenza di genere, Rai Premium propone il film ispirato alla vera storia di Lucia Annibali.

Io ci sono
Fonte: RaiPlay

Il 25 novembre si celebra la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne: una ricorrenza istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1999 con lo scopo di prevenire ogni forma di violenza di genere, fenomeno purtroppo ancora troppo presente nella società odierna. Per ricordare questa giornata così importante, Rai Premium propone in prima serata il film Io ci sono, ispirato alla vera storia di Lucia Annibali, interpretata da Cristiana Capotondi.

Io ci sono, la trama

Tratto dall’omonimo romanzo autobiografico di Lucia Annibali, Io ci sono è un film tv prodotto dalla Rai e andato in onda per la prima volta nel 2016. La protagonista è la stessa Annibali, avvocato di Pesaro che il 16 aprile del 2013 viene aggredita, sul pianerottolo della propria casa, un uomo incappucciato. Si tratta di Luca Varani, anch’egli avvocato, con il quale aveva avuto una relazione. Bastano pochi attimi per capire cosa abbia provocato in lei quel dolore lacerante che ha immediatamente sentito al volto: l’ex fidanzato le ha gettato addosso dell’acido. Da quel momento, per lei, si susseguono innumerevoli interventi al viso. Ma quel calvario, ben presto, si trasforma in una rinascita: nonostante il dolore e il trauma conseguente all’aggressione, Lucia Annibali trova la forza per reagire.

La storia di Lucia Annibali

Quella raccontata in Io ci sono è una storia vera. Tutti ricordiamo quel drammatico giorno del 2013, quando tutti i giornali e telegiornali riportavano la notizia dell’ennesimo episodio di violenza sulle donne. Lucia Annibali era stata aggredita da due uomini, mandati dall’ex fidanzato Luca Varani, che le hanno sfregiato il volto con l’acido. Una storia, questa, che negli anni è diventata un vero e proprio simbolo della lotta alla violenza di genere: a novembre 2013 Giorgio Napolitano le ha conferito l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica italiana, e negli anni successivi l’avvocato è entrato a far parte della politica italiana. Dopo essere stata consigliera del Ministro delle Pari Opportunità Maria Elena Boschi, alle elezioni del 2018 viene eletta alla Camera dei Deputati. Nel frattempo, Varani è stato condannato a 20 anni di carcere per tentato omicidio e stalking, mentre i due esecutori dell’aggressione sono stati condannati a 14 anni di reclusione.


Potrebbe interessarti anche