Clamoroso dietrofront per Corrado Augias: torna in Rai (dopo l'addio al veleno)

Il conduttore si “sdoppia”: oltre al nuovo programma su La7 resterà alla guida del programma "La Gioia della Musica" sulla terza rete. L'annuncio di Viale Mazzini.

Tommaso Pietrangelo

Tommaso Pietrangelo

Giornalista

Autore, giornalista, cantautore. Laureato in Letterature Straniere, è appassionato di cinema, poesia e Shakespeare. Scrive canzoni e ama i gatti.

Corrado Augias
Fonte: Ufficio Stampa Rai

Alla fine è tornato sui suoi passi. Il giornalista e presentatore Corrado Augias, che appena una settimana fa aveva annunciato il suo addio alla Rai – dal 4 dicembre condurrà su La 7 "La Torre di Babele" – ha improvvisamente fatto dietrofront. Con una nota diffusa da Viale Mazzini, si apprende infatti che Augias tornerà su Rai 3 per condurre la terza edizione del programma "La Gioia della Musica", da lui inaugurato con successo nel 2022. Dopo un lungo corteggiamento, ha ceduto alle pressioni dell’Amministratore Delegato Roberto Sergio: preparerà 20 puntate per la prossima stagione. Ecco tutti i dettagli.

Corrado Augias ritorna in Rai con "La Gioia della Musica"

Poco più di una settimana fa, Corrado Augias aveva ufficializzato il suo divorzio dalla Rai. "Nessuno mi ha cacciato, ma nessuno mi ha trattenuto", aveva spiegato il presentatore. Aggiungendo: "A 88 anni e mezzo devo lavorare in posti e con persone che mi piacciono, e questa Rai non mi piace". Una scelta che aveva spiazzato un po’ tutti, dato che solo a giugno Augias si era espresso in termini più che positivi nei confronti di Viale Mazzini, affermando di aver "avuto dai massimi dirigenti ampie garanzie di poter liberamente continuare il mio lavoro", e che quindi non ci sarebbe stato "motivo di abbandonare".

Ora, però, è arrivato l’ennesimo dietrofront del conduttore. Pur mantenendo il suo nuovo impegno con La 7 – da lunedì 4 dicembre condurrà in prima serata "La Torre di Babele" – Augias tornerà comunque in onda su Rai 3 per presentare la terza edizione del programma "La Gioia della Musica", che aveva esordito con grande successo nel 2022. La Rai ha infatti reso noto che l’Amministratore Delegato Roberto Sergio avrebbe chiesto espressamente al giornalista di proseguire con l’impegno già preso in precedenza. E Augias, dopo probabili tentennamenti, ha infine accettato.

"Corrado Augias ha ringraziato per il tono cortese della richiesta", si legge in una nota diffusa da Viale Mazzini, "e ha accettato di preparare e condurre 20 puntate del programma considerando anche il lavoro già svolto dagli autori e gli impegni presi con l’Orchestra Nazionale Sinfonica della Rai". Dunque il conduttore tornerà a lavorare per l’emittente da cui aveva teoricamente divorziato solo pochi giorni fa. Più che un vero dietrofront, comunque, la mossa di Corrado Augias assomiglia al favore che per educazione si può fare un vecchio amico. L’ultima concessione di un vero professionista. Uno strappo alla regola che difficilmente si ripeterà in futuro.


Guida TV

Potrebbe interessarti anche