Laura Pausini

Lo straordinario successo della cantante romagnola: dal debutto sul palco dell'Ariston al raggiungimento della fama internazionale

Laura Pausini
Fonte: archivio
  • Nome completo: Laura Pausini
  • Data di nascita: 16/05/1974
  • Luogo di nascita: Faenza
  • Segno zodiacale: Toro
  • Altezza: 1.69 m
  • Professione: cantante
  • Data debutto: 1993
  • Sito ufficiale: link
  • Altre info: Star e vip
  • Social: Facebook, Instagram, Twitter

Biografia

Laura Pausini, notauna cantautrice di successo affermatasi sia in Italia che all’estero, si avvicina alla musica da giovanissima quando appena ragazzina si esibisce in vari concorsi canori e accompagna il padre Fabrizio, un cantante di pianobar, durante le sue serate musicali. Romagnola, nel 1991 partecipa al Festival di Castrocaro dove viene notata dal produttore Marco Marati, che la scrittura.

Nel 1993 si esibisce al Festival di Sanremo sul palco dell’Ariston con il singolo La solitudine. Al suo esordio Pausini vince la competizione nella categoria Novità, assicurandosi l’affetto del pubblico e l’interesse dell’industria musicale. Pubblica poi il suo primo album, Laura Pausini. L’anno successivo torna al Festival di Sanremo cantando Strani amori e, sebbene si qualifichi solo terza, con la sua performance si conferma come astro nascente della musica italiana.

I quindici anni successivi sono per la cantante un periodo di intensa attività. Pubblica infatti ben otto album, tra cui una Greatest Hits del 2001 (The Best of Laura Pausini – E ritorno da te), rilasciando singoli di successo come: Incancellabile, Ascolta il tuo cuore, Il mio sbaglio più grande, Tra te e il mare e Come se non fosse stato mai amore. Nel 1997 poi parte per un tour mondiale, il primo di una lunga serie.

La forza di Pausini infatti è quella di rivolgersi sin dagli esordi a un pubblico internazionale. Conoscitrice della lingua spagnola, accompagna alla maggior parte dei suoi album in italiano a una versione in questa seconda lingua, aprendosi ai mercati di America Latina e Spagna, che la accolgono a braccia aperte. Lo stesso dicasi per il mondo anglosassone, cui si rivolge già nel 1995, pubblicano una versione in inglese de La solitudine. Il successo che ne consegue è incredibile e la cantante prosegue in rapida ascesa. A soli 34 anni, raggiunge la fama mondiale e si aggiudica ben 160 dischi di platino.

La cantante pubblica nuovi brani, prima con l’album Inedito del 2011, poi con Simili del 2015 e infine con Fatti sentire del 2018. Questi contengono, tra gli altri, i singoli: Benvenuto, Non ho mai smesso, Simili, Lato destro del cuore e Frasi a metà. Pausini torna poi a pubblicare nel 2022, quando rilascia la canzone Scatola.

Il talento della cantante romagnola la porta a collaborare con artisti di tutto il mondo: da Raf con cui duetta nel suo primo album, a Phil Collins che scrive per lei la canzone Looking For an Angel. Poi Luciano Pavarotti che la chiama a sé per il progetto Pavarotti & Friends, Biagio Antonacci scrive invece per lei Tra te e il mare (titletrack del suo quinto album), Vivimi (da Resta in ascolto) e In questa nostra casa nuova (il loro duetto del 2019). Negli anni collabora anche con artisti del calibro di Vasco Rossi, Michael Bublé, Madonna, Luis Fonsi, Tiziano Ferro, Kylie Minogue, Jovanotti, James Blunt e molti altri.

Laura Pausini si mette a disposizione della musica anche come insegnante. Nel 2014 debutta infatti nei talent show musicali partecipando come coach a The Voice Mexico, dove torna poi nel 2017 vincendo l’edizione. Nel 2015 e 2020 partecipa poi come giudice internazionale a The Voice Spain. Tra il 2015 e il 2016 è invece coach per la trasmissione di Simon Cowell La banda, dove divide lo schermo con Ricky Martin e Alejandro Sanz.

Nel 2022, a quasi trent’anni dal suo debutto sul palco dell’Ariston, la cantante si racconta in un documentario, Laura Pausini: Piacere di conoscerti. Poco dopo, a maggio, è co-conduttrice insieme a Mika e Alessandro Cattelan dell’Eurovision Song Contest, un ruolo conquistato grazie al suo successo e al suo carisma che l’anno resa ormai la cantate italiana più popolare al mondo.

Vita privata

Dal 1993 al 2001 Laura Pausini è legata sentimentalmente al suo produttore e agente, Alfredo Cerruti jr, con il quale va a convivere nel 1995 trasferendosi a Milano.

Dopo la rottura con Cerruti frequenta Gabriele Parisi, suo nuovo agente, ma la coppia si lascia due anni più tardi, nel 2004.

Dal 2005 Pausini ufficializza la sua relazione con Paolo Carta, suo chitarrista e produttore artistico. La coppia che non si è mai sposata nel 2013 ha accolto la nascita della loro primogenita: Paola.

Progetti

  • 1993 – Laura Pausini (album)
  • 1994 – Laura (album)
  • 1996 – Le cose che vivi (album)
  • 1998 – La mia risposta (album)
  • 2000 – Tra te e il mare (album)
  • 2001 – The Best of Laura Pausini – E ritorno da te (album)
  • 2002 – From the Inside (album)
  • 2004 – Resta in ascolto (album)
  • 2008 – Primavera in anticipo (album)
  • 2011 – Inedito (album)
  • 2013 – 20 – The Greatest Hits (album)
  • 2015 – Simili (album)
  • 2015 – La banda (programma televisivo)
  • 2016 – Laura & Paola (programma televisivo)
  • 2018 – Fatti sentire (album)
  • 2017 – The Voice Mexico (programma televisivo)
  • 2018 – X Factor Spain (programma televisivo)
  • 2020 – The Voice Mexico (programma televisivo)
  • 2022 – Laura Pausini: Piacere di conoscerti (film di Ivan Cotroneo e Monica Rametta)
  • 2022 – Eurovision Song Contest (programma televisivo)

Premi e riconoscimenti

  • 1993 – Telegatto d’argento come miglior rivelazione
  • 1993 – Telegatto d’oro come miglior cantante femminile
  • 1997 – Premio Internazionale come Ambasciatrice della canzone italiana nel mondo
  • 2001 – Premio Lunezia come miglior autrice dell’anno per Viaggio con te
  • 2005 – Latin Grammy Awards come Best Latin Pop Album per Resta in ascolto (versione spagnola)
  • 2006 – Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana
  • 2007 – Telegatto di platino come miglior cantante
  • 2007 – Telegatto di platino per l’eccellenza
  • 2007 – Latin Grammy Awards come Best Female Pop Vocal album per Io Canto
  • 2007 – Premio Lunezia nel Mondo
  • 2008 – Telegatto d’oro come cantante dell’anno
  • 2008 – Telegatto d’oro come miglior disco per Io canto
  • 2008 – Telegatto d’oro come miglior tour
  • 2009 – Latin Grammy come Best Female Pop Vocal Album per Primavera in anticipo (versione spagnola)
  • 2015 – Philantrophy Award
  • 2016 – Global Gift Award
  • 2021 – Satellite Award come miglior canzone originale per Io Sì/Seen
  • 2021 – Golden Globe come miglior canzone originale per Io Sì/Seen
  • 2021 – Nastro d’Argento come miglior canzone originale per Io Sì/Seen

Esiste un sito ufficiale di Laura Pausini?

La cantante ha un suo sito ufficiale, fondato già nel 1996. Qui sono raccolti la biografia di Laura Pausini, l’elenco dettagliato dei premi e riconoscimenti vinti dalla cantante, e le date dei tour realizzati e in corso. Vi si trova infine il collegamento al sito dove sono riuniti lo store e il fan club ufficiale.

Laura Pausini ha partecipato a dei progetti di beneficenza?

Laura Pausini è sempre stata molto attiva nel campo della beneficenza. Ha partecipato alle campagne promozionali di Amnesty International Control Arms, Unicef, Chime for Change, Save the Children e Greenpeace, giusto per citarne alcune. Ha inoltre ideato il concerto Amiche per l’Abruzzo, che nel 2009 che ha radunato le donne della musica italiana per raccogliere fondi a favore dei terremotati. Per la sua attività filantropica ha ricevuto ben due riconoscimenti: il Philantrophy Award nel 2015 e il Global Gift Award nell’anno successivo.

Chi ha scritto "La solitudine" di Laura Pausini?

Il brano La solitudine che Laura Pausini ha cantato al Festival di Sanremo 1993 è stato scritto a quattro mani da Pietro Cremonesi e Federico Cavalli, mentre le musiche sono state composte da Angelo Valsiglio in collaborazione con Cremonesi. Un anno dopo la vittoria sanremese, il brano è stato tradotto anche in spagnolo e pubblicato con il titolo La soledad. La versione inglese (Loneliness) risale invece al 1995 ed è stata adattata dal paroliere britannico Tim Rice.

Laura Pausini ha vinto un Oscar per la miglior canzone originale?

Laura Pausini non ha mai vinto un premio Oscar, nel 2021 però ha ricevuto un Satellite Award, un Golden Globe e un Nastro d’Argento per Io Sì/Seen, miglior canzone originale composta per il film La vita davanti a sé, che ha segnato il ritorno sulle scene di Sophia Loren.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963