Alessandro Gassmann

Tutto quello che c'è da sapere sull'attore e doppiatore figlio di Vittorio

Gassmann
Fonte: Raiplay
  • Nome completo: Alessandro Gassman
  • Data di nascita: 24/02/1965
  • Luogo di nascita: Roma
  • Segno zodiacale: Pesci
  • Altezza: 1.92 m
  • Nazionalità: Italia
  • Professione: attore, doppiatore
  • Data debutto: 1982
  • Altre info: Star e vip
  • Social: Instagram, Twitter

Biografia

Alessandro Gassmann debutta al cinema nel 1982 a soli diciassette anni con il film Di padre in figlio, scritto, diretto e interpretato con Vittorio Gassman. Sempre insieme al padre studia alla Bottega Teatrale di Firenze e a partire dal 1996 inizia un lungo sodalizio con un altro figlio d’arte: Gianmarco Tognazzi. I due collaborano in diverse pellicole, tra le quali: Uomini senza donne (1996), Ex (2009) e Natale a Beverly Hills (2009). Nel 1997 la sua interpretazione ne Il bagno turco di Ferzan Özpetek gli vale il plauso della critica, mentre nello stesso periodo il suo fisico statuario lo porta a essere testimonial di brand di prestigio come Yves Saint Laurent e Lancia. Nel 2000 si mette alla prova come doppiatore prestando la voce al personaggio di Miguel nel film di animazione La strada per El Dorado. Cinque anni dopo sbarca nei cinema americani recitando in Transporter: Extreme, diretto da Louis Leterrier. Nel 2008, grazie al ruolo di Carlo Paladini in Caos calmo di Antonello Grimaldi, ottiene numerosi riconoscimenti; tra cui un David di Donatello e un Nastro d’argento. Tra il 2010 e il 2014 è direttore del Teatro Carlo Goldoni di Venezia, nel frattempo dirige il suo primo film in solitaria, Razzabastarda (2013), che ottiene un Globo d’oro e un Nastro d’argento. Il 2015 poi è un anno molto fortunato per Gassmann che vince ai Nastri d’argento con ben due pellicole I nostri ragazzi (per la regia di Ivano De Matteo) e Il nome del figlio (di Francesca Archibugi). Mentre continua a collezionare interpretazioni cinematografiche di successo, nel 2020 vince il Premio Pasinetti della 77ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia con il film di Mauro Mancini Non odiare. Ma non solo, nella carriera di Alessandro Gassmann non mancano partecipazioni televisive importanti, come la fiction del 2004 Le stagioni del cuore, in cui recita accanto ad Anna Valle; e ancora I bastardi di Pizzofalcone, serie TV in onda dal 2017 su Rai 1. Dal 2021 è il protagonista della serie Rai di successo Un professore.

Vita privata

Alessandro Gassmann, all’anagrafe Gassman, nasce a Roma il 24 febbraio 1965, sotto il segno zodiacale dei Pesci. Suo padre è il celebre attore Vittorio Gassman, mentre la madre è l’attrice francese Juliette Mayniel. I due si lasciano quando Alessandro ha tre anni, portandolo così a dividersi tra la madre e il padre. Al Corriere della sera ha dichiarato che spesso si è sentito come un pacco in viaggio tra i suoi genitori e che il padre, durante la sua vita, è stato piacevolmente ingombrante e al tempo stesso terrorizzante, infatti bastava un suo sguardo silenzioso per rimettere il giovane Alessandro in riga. L’esperienza di separazione dei genitori porta l’attore a costruire una relazione solida e duratura con l’attrice Sabrina Knaflitz, sposata nel 1998. Nello stesso anno la coppia dà alla luce Leo Gassman, vincitore delle nuove proposte della settantesima edizione del Festival di Sanremo (2020). L’attore in più occasioni ha parlato anche del rapporto con Leo, definendolo un figlio fantastico. Gassmann ha specificato di essere stato molto presente come padre e sempre al Corriere della sera ha rivelato: "con mio figlio sono stato severo in modo metodico nel proibire il cellulare fino ai suoi 15 anni e il motorino fino a 16". Ciononostante i due appaiono spesso insieme sui social, sorridenti e affiatati. Nella vita dell’attore però ci sono stati episodi spiacevoli, come la morte del padre avvenuta nel 2000, ma anche la sua malattia. Alessandro Gassmann infatti soffre dal 2002 di un disturbo d’ansia generalizzato e carenza di serotonina. Fortunatamente, grazie all’aiuto di un terapeuta e di integratori specifici, riesce a tenere a bada gli attacchi di panico e i disagi psicologici determinati dallo scarso apporto di serotonina. La serenità ritrovata gli ha permesso di affrontare con filosofia anche il furto in casa subito nell’agosto del 2018. In vacanza all’estero con la moglie, Gassmann ha ringraziato le forze dell’ordine per il loro lavoro.

Progetti

  • 1982 – Di padre in figlio (regia di Vittorio Gassman)
  • 1996 – Uomini senza donne (regia di Angelo Longoni)
  • 1997 – Il bagno turco (regia di Ferzan Özpetek)
  • 2000 – La strada per El Dorado (regia di Don Paul ed Eric Bergeron)
  • 2004 – Le stagioni del cuore (in onda su Canale 5)
  • 2005 – Transporter: Extreme (regia di Louis Leterrier)
  • 2009 – Ex (regia di Fausto Brizzi)
  • 2009 – Natale a Beverly Hills (regia di Neri Parenti)
  • 2013 – Razzabastarda (regia di Alessandro Gassmann)
  • 2014 – I nostri ragazzi (regia di Ivano De Matteo)
  • 2015 – Il nome del figlio (regia di Francesca Archibugi)
  • 2017-in corso – I bastardi di Pizzofalcone (in onda su Rai 1)
  • 2020 – Non odiare (regia di Mauro Mancini)
  • 2021 – Il silenzio grande (regia di Alessandro Gassmann)
  • 2021 – Un professore (in onda su Rai 1)

Premi

  • 2008 – Ciak d’oro (Miglior attore non protagonista per Caos calmo)
  • 2008 – David di Donatello (Miglior attore non protagonista per Caos calmo)
  • 2008 – Globo d’oro (Globo d’oro speciale per Caos calmo)
  • 2008 – Nastro d’argento (Miglior attore non protagonista per Caos calmo)
  • 2013 – Globo d’oro (Migliore attore per Razzabastarda)
  • 2013 – Nastro d’argento(Premio Hamilton behind the camera – Opera prima per Razzabastarda)
  • 2015 – Nastro d’argento (Miglior attore protagonista per I nostri ragazzi e Il nome del figlio)
  • 2018 – Cittadinanza onoraria della Città di Napoli
  • 2020 – Premio Pasinetti (Miglior interpretazione maschile per Non odiare)
  • 2021 – Ciak d’oro (Miglior regista per Il silenzio grande)
  • 2021 – Premi Flaiano (Migliore interpretazione maschile per Non odiare)

Quanto è alto Alessandro Gassmann?

Alessandro Gassmann misura 192 cm d’altezza.

Quanto pesa Alessandro Gassmann?

Alessandro Gassmann pesa circa 72 kg.

Dove vive Alessandro Gassmann?

Alessandro Gassmann vive a Roma.


Guida TV

  • 26 Luglio 2024

    Ex

    Rai Gulp
  • 28 Luglio 2024

    Ex

    Cine34
  • 29 Luglio 2024

    Ex

    Cine34
  • 29 Luglio 2024

    Ex

    Rai Gulp
  • 30 Luglio 2024

    Ex

    Cine34
  • 30 Luglio 2024

    Ex

    Cine34
  • 30 Luglio 2024

    Ex

    Rai Gulp
  • 31 Luglio 2024

    Ex

    SKY Cinema Comedy
  • 31 Luglio 2024

    Ex

    Iris
  • 31 Luglio 2024

    Ex

    Sky Cinema Romance

Programmi