ULTIME NOTIZIE 30 NOVEMBRE 2022

Ucraina, sì della Camera alle mozioni di maggioranza e Pd

Roma, 30 nov. (askanews) - Con un gioco di astensioni e di votazioni per parti separate la Camera ha approvato interamente la mozione sull'Ucraina della maggioranza e quella presentata dal Pd, mentre ha dato un via libera solo parziale alla mozione del Terzo polo, lasciando fuori la parte relativa all'invio di armi. Solo Iv-Azione e Più Europa hanno votato a favore di tutte le tre mozioni che facevano riferimento al sostegno militare a Kiev.

Respinta la mozione M5s, con 193 voti contrari, 46 voti favorevoli e 75 astenuti. Respinta anche la mozione di AVS, con 256 voti contrari, favorevoli 54, un solo astenuto.

E il leader del M5s Giuseppe Conte ha approfittato delle dichiarazioni di voto per ribadire la sua richiesta di un passaggio parlamentare sul tema dell'invio di armi a Kiev: "Oggi dopo nove mesi questa non può essere più la soluzione. Sul piano delle armi e del sostegno militare si è agito tanto anche troppo. Di diplomazia di negoziato di pace, ad oggi non vediamo nessuna traccia".

L'ex premier ha accusato il governo di sostenere una linea guerrafondaia e ha aggiunto: "L'Italia svolga un vero ruolo da protagonista lavorando fin d'ora per costruire in prospettiva una conferenza di pace, da tenersi sotto l'egida nelle Nazioni unite con il coinvolgimento della Santa Sede che segni un nuovo protagonismo finalmente dell'Unione europea".

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Condividi
Annulla
Chiudi
Caricamento contenuti...