La Migliore Lavastoviglie Beko del 2023 – Confronti e Recensioni delle lavastoviglie Beko
Prodotti testati
Prodotti testati 4
Ore impiegate
Ore impiegate 12
Studi valutati
Studi valutati 33
Recensioni lette
Recensioni lette 1532

La Migliore Lavastoviglie Beko del 2023 - Confronti e Recensioni delle lavastoviglie Beko

Lavastoviglie Beko lista dei migliori prodotti del 2023

Ultimo aggiornamento il:

Voto
Anna Lisa Bonafede

C'è chi in cucina ama la tradizione, e poi ci sono io, che invece adoro tutte le novità che vogliono rendere la nostra vita più semplice e gustosa! Ecco perché se cercate consigli su un nuovo robot da cucina, una caffettiera futuristica o un microonde super intelligente, sono la persona giusta!

Prodotti testati
Prodotti testati 4
Ore impiegate
Ore impiegate 12
Studi valutati
Studi valutati 33
Recensioni lette
Recensioni lette 1532

5 consigli per scegliere una lavastoviglie Beko adatta alle tue esigenze

Prima di acquistare un elettrodomestico per uso quotidiano, è meglio tenere a mente alcuni principi generali che dovrebbero sempre guidare la tua scelta. Ecco quelli che ti aiuteranno a selezionare la migliore lavastoviglie Beko per la tua cucina:

Lavastoviglie Beko vuota a incasso

  1. Capacità: per prima cosa, presta attenzione alla capacità della lavastoviglie che ti interessa in termini di coperti. Un modello con una maggiore capacità sarà più adatto a una famiglia numerosa. Se invece non hai la necessità di lavare un volume significativo di piatti e stoviglie a ogni pasto, puoi sceglierne uno con una capienza più ridotta che magari ti permetterà anche di guadagnare spazio in cucina.
  2. Dimensioni: parlando di capacità, un parametro a essa strettamente collegato è quello delle dimensioni. Misura con cura lo spazio in cui dovrai installare la tua lavastoviglie per non rischiare di doverla restituire perché troppo ingombrante o troppo piccola rispetto al vano predisposto. Sbagliare è più facile di quello che pensi!
  3. Rumorosità: ogni modello di lavastoviglie Beko sul mercato riporta questo dato, che si esprime in termini di decibel (dB), nella scheda prodotto o nelle specifiche. Più questo numero è basso, più la tua lavastoviglie sarà silenziosa e non ti disturberà mentre guardi la TV, studi o riposi.
  4. Efficienza energetica: se sei un amico dell’ambiente, vorrai verificare anche la classe di efficienza energetica della tua nuova lavastoviglie. Questa, espressa con una lettera dell’alfabeto da A a G, indica l’ottimizzazione in termini di prestazioni e – appunto – l’efficienza del tuo elettrodomestico in quanto a utilizzo di acqua per ogni lavaggio e consumo energetico. Una lavastoviglie efficiente da questo punto di vista ti farà risparmiare, a lungo andare, sulle bollette.
  5. Tecnologia inverter: a proposito di risparmio energetico, un altro consiglio che possiamo darti è quello di controllare che la tua lavastoviglie Beko possieda un motore a tecnologia inverter. Il vantaggio principale di questa tecnologia è che il motore, una volta attivato, sprigiona solo la potenza necessaria per il lavaggio in base al carico, comunicatogli da specifici sensori. Questa tecnologia non permette ingenti risparmi per quanto riguarda i consumi di energia elettrica, ma incide molto sulla riduzione della rumorosità delle lavastoviglie.

Continua a leggere per approfondire questi consigli e scoprire molte altre informazioni utili, tra cui i migliori modelli di lavastoviglie Beko sul mercato.

Quali tipi di lavastoviglie Beko esistono?

Adesso che hai letto quali sono alcuni degli aspetti su cui concentrarti prima di finalizzare l’acquisto della tua nuova lavastoviglie, in questa sezione vogliamo soffermarci sui principali tipi di lavastoviglie Beko esistenti sul mercato, illustrandoli uno alla volta.

Lavastoviglie a libera installazione

Si tratta di un elettrodomestico, solitamente, dotato di uno sportello di colore bianco o acciaio inox e che può essere incassato in una nicchia già predisposta, oppure posizionato liberamente nella tua cucina, rimanendo completamente a vista. Il principale vantaggio di questa tipologia di lavastoviglie è che può essere posizionata ovunque purché sia possibile allacciarla al rubinetto dell’acqua e agli scarichi. Va tuttavia sottolineato che, dal punto di vista estetico, può non essere la soluzione più elegante ma si tratta sicuramente di un escamotage che aggira molti problemi legati allo spazio in cucina. Beko propone diversi modelli di lavastoviglie a libera installazione, adatti per chi cerca una soluzione semplice che non richiede lavori sul mobilio della cucina.

Lavastoviglie da incasso a scomparsa

Le lavastoviglie da incasso sono progettate per essere incassate nella nicchia appositamente predisposta in cucina. Sono inoltre dotate di un piccolo pannello di controllo nella parte interna dell’anta di apertura. A completare il tutto, lo sportello anteriore andrà coperto da un’anta dello stesso colore e materiale del resto della mobilia. In questo modo, la tua lavastoviglie risulterà perfettamente nascosta e integrata con lo stile di arredamento della tua cucina.

Lavastoviglie slim

L’assortimento di questo marchio turco comprende anche alcuni modelli specifici per chi ha uno spazio davvero limitato e si accontenta di un elettrodomestico con una capienza ridotta. Parliamo delle lavastoviglie Beko slim che, con una larghezza – in genere – di soli 45 cm e una capienza di 10 coperti, rappresentano il prodotto perfetto per cucine di piccole dimensioni, ad esempio per quelle case che dispongono solo di un angolo cottura.

Gli elementi da prendere in considerazione per l’acquisto della migliore lavastoviglie Beko

Cucina vintage con tavastoviglie aperta

Viste le principali tipologie di lavastoviglie Beko esistenti sul mercato, questa sezione si dedicherà ora alla descrizione dei criteri d’acquisto che vale la pena considerare per arrivare alla decisione migliore.

Rumorosità

Come già accennato in precedenza, questo è un criterio fondamentale e spesso tralasciato. Se dopo cena desideri sdraiarti sul divano e rilassarti con un buon film e un buon bicchiere di vino in tranquillità, l’ultima cosa che vorrai sarà sentire i tuoi piatti affrontare ogni singola fase del lavaggio e del risciacquo. Ecco perché considerare il numero di decibel prodotti dalla tua lavastoviglie in funzione può essere un aspetto decisivo.

Partenza programmata

Se – come molti – sei una persona che conduce una vita frenetica e passa molto tempo fuori casa, potresti considerare di acquistare una lavastoviglie che possiede un programma di partenza programmata. Questo ti consente di decidere quando far partire il ciclo di lavaggio della lavastoviglie anche se in quel momento non sei in casa. Inoltre, questa funzione può essere utile anche per chi ha la necessità di utilizzare un altro elettrodomestico allo stesso tempo – come, per esempio, la lavatrice – e vuole evitare di sovraccaricare il proprio contatore elettrico rischiando di far saltare la corrente.

Classe energetica

Un tempo assai poco preso in considerazione, oggi il criterio dell’efficienza energetica è uno di quelli più importanti per i consumatori alla ricerca di un nuovo elettrodomestico. Specialmente quando si tratta di oggetti che si usano tutti i giorni e che possono essere particolarmente energivori, come la lavastoviglie. Questo parametro ha un duplice vantaggio: non solo permette di giungere a un risparmio consistente sulle bollette dell’elettricità a lungo termine, ma anche di salvaguardare l’ambiente limitando gli sprechi di acqua e corrente che potrebbero verificarsi a ogni lavaggio.

I migliori modelli di lavastoviglie Beko del 2022

Beko DFN16425X

Elettrodomestico acciaio

La lavastoviglie Beko DFN16425X è un prodotto molto spazioso e capiente, che può contenere fino a 14 coperti. La rifinitura di questo elettrodomestico è in acciaio inox anti-impronta, particolarità interessante che gli conferisce ordine ed eleganza. Questa lavastoviglie, inoltre, è perfetta per chi cerca uno stile minimal da sfoggiare a vista, senza essere costretti a pulirla tutti i giorni.

Il punto di forza di questa lavastoviglie è la sua efficacia di lavaggio anche a pieno carico, a cui si accompagna un intelligente programma di partenza ritardata che, dopo aver caricato e programmato la tua lavastoviglie, ti consente di concentrarti sulle altre faccende domestiche senza ulteriori pensieri.

Per quanto riguarda il prezzo, non è il modello più economico di Beko, ma è comunque molto competitivo rispetto agli altri marchi sul mercato.

Beko DFN16420W

Beko modello bianco a libera installazione

La lavastoviglie Beko DFN16420W è un prodotto ottimo quanto a capienza e prestazioni, e anche come prezzo, dato che è uno dei meno costosi del catalogo di questo brand. Può contenere fino a 14 coperti ed è dotata di ottime capacità di lavaggio anche a mezzo carico. Inoltre pesa solo 39 chili, cosa che la rende facile da installare e da spostare in caso di traslochi.

Ciò che la distingue in modo particolare dalla concorrenza è la presenza del motore con tecnologia inverter che dona a questo prodotto una silenziosità e un’efficacia non comuni. Inoltre, il programma di lavaggio a mezzo carico consente di utilizzare sempre la giusta potenza, evitando gli sprechi energetici.

Beko DVS05024X SLIM

Lavastoviglie grigia

La lavastoviglie Beko DVS05024X SLIM è l’elettrodomestico ideale per chi cerca un prodotto non esageratamente capiente ma senza rinunciare al piacere e alla comodità di trovare le stoviglie pulite e sgrassate.

Questo prodotto ha la capacità di lavare fino a 10 coperti contemporaneamente ed è dotato di un programma di lavaggio a mezzo carico e di uno a partenza ritardata. Inoltre, la finitura in acciaio inox rende questa lavastoviglie Beko adatta a tutti gli stili d’arredamento della tua cucina, in particolare a quelli più moderni, e fa la sua figura anche nelle cucine a vista.

Si tratta di un modello di fascia media, con un prezzo più elevato in confronto a quelli presentati sopra, soprattutto in confronto alle dimensioni più ridotte. Ad alzare leggermente il prezzo, che è comunque lontano dai marchi più costosi, sono il design e le finiture in inox.

Beko DVS05024S SLIM

Lavastoviglie argentata

La lavastoviglie Beko DVS05024S SLIM è l’elettrodomestico perfetto per chi desidera acquistare un prodotto ultraleggero e dalla capienza media. Si tratta infatti di una lavastoviglie dal peso di appena 38 chili capace di contenere un massimo di 10 coperti, dalla finitura color argento e dotata di un programma di partenza ritardata che ti consente di organizzare al meglio i tuoi cicli di lavaggio.

Il principale vantaggio di questo dispositivo è la presenza di un display LED frontale che ti permette di visualizzare e impostare comodamente il lavaggio desiderato.

Un po’ più economica rispetto al modello slim precedente, è un’ottima scelta per chi vuole risparmiare.

Beko DEN38530XAD

Lavastoviglie con display

La lavastoviglie Beko DEN38530XAD è una lavastoviglie dal rumore impercettibile. Con soli 43 decibel, non ti accorgerai nemmeno della sua presenza quando azionerai il lavaggio. A corredare questa funzionalità estremamente comoda, il prodotto vanta una buona capacità, contenendo infatti un massimo di 15 coperti.

I punti di forza di questo elettrodomestico sono il sistema auto dose, grazie al quale la lavastoviglie preleverà il giusto quantitativo di prodotto lavante necessario in base al carico di stoviglie, e la funzione di auto spegnimento che contribuisce a evitare inutili sprechi energetici dovuti all’accensione delle spie.

Per quanto riguarda il prezzo, si tratta di un modello di fascia media, ideale per chi vuole puntare alla massima qualità e allo stile.

Link e fonti correlate

Cosa non bisogna mai mettere in lavastoviglie – Buonissimo

Rifacimento impianto idraulico: chiedi un preventivo!

Oggi cucino con la lavastoviglie!

La lavastoviglie non funziona bene? Ecco cosa fare

FAQ

Cos’è che rende buona una lavastoviglie Beko?

Una buona lavastoviglie Beko offre ottime prestazioni anche con lavaggi brevi, a pieno carico e che offre la possibilità di dosare automaticamente la quantità di detersivo in base al carico di stoviglie. Inoltre, per essere un buon prodotto, la tua lavastoviglie dovrebbe essere silenziosa e spegnersi da sola a fine ciclo per evitare sprechi energetici.

A cosa devo prestare attenzione quando confronto una lavastoviglie Beko?

Quando confronti i vari modelli di lavastoviglie Beko dovresti prestare attenzione alle caratteristiche generali indicate dal produttore, per esempio le dimensioni e la capacità. Questi sono parametri fondamentali nella scelta di una lavastoviglie Beko perché è possibile che lo spazio a disposizione nella tua cucina non sia sufficiente per ospitare l’elettrodomestico su cui avevi messo gli occhi.

Dove trovo le istruzioni della lavastoviglie Beko?

Se hai perso le istruzioni della tua lavastoviglie del marchio Beko, sappi che potrai facilmente trovarle e scaricarle in Pdf (e in italiano) dal sito del produttore. Ti basterà digitare il nome del tuo modello e verrai indirizzato alla pagina con il file giusto. A quel punto basta stamparle e il gioco è fatto!

Qual è il prezzo delle lavastoviglie Beko?

Le lavastoviglie Beko sono tra le più economiche sul mercato, ma ciò non toglie che questo marchio turco produca anche alcuni modelli di fascia media. I modelli di fascia più bassa hanno un prezzo che parte da 270€, mentre quelli più costosi, che incorporano maggiori funzioni, sono più capienti e hanno un design più accurato, possono arrivare oltre i 450€.

1 stelle2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (3 recensioni. mediamente: 3,33 di 5)
Loading...
  • 300+

    prodotti confrontati

  • 27.000+

    commenti di clienti valutati

  • 10+

    esperti di settore

  • Dal 2013

    lunga esperienza

© Italiaonline S.p.A. Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963